Sport
Commenta

Pergo alla prova di una delle 4 big
C'è il Renate di bomber Galuppini

Ci sono quattro squadre che stanno facendo l’andatura e che provano a fare il vuoto nel girone A di serie C: tra queste anche il Renate, formazione che da diverse stagioni tenta il salto in B, senza viverlo come un’ossessione, bensì come un sogno.

Basterebbe questa premessa, oltre alla presenza nella rosa brianzola di bomber Galuppini, uno dei giocatori più prolifici d’Italia da molti campionati a questa parte tra serie D e serie C, per spiegare le difficoltà del match di oggi, domenica 12 dicembre, alle 14.30 al “Voltini”, con la Pergolettese che vuole però provare il colpaccio per dimenticare la delusione del pareggio incassato dal Mantova al 94’.

Intanto la buona notizia è arrivata dalla Giustizia Sportiva, che ha restituito uno dei due punti che erano stati tolti ai gialloblu per presunte irregolarità. Anche un solo punto, in un campionato tanto equilibrato nella zona rossa – e più in generale in qualsiasi parte della classifica, ad eccezione delle prime quattro piazze – può fare la differenza.

La Pergolettese sale così a 18 punti, due in più della zona rossa ma, a voler ben vedere, anche due in meno rispetto alla zona playoff. Insomma, non si può stare tranquilli e per questo contro il forte Renate servirebbe un segnale. La squadra del migliore attacco (37 gol fatti) ha qualche problema a livello difensivo (21 gol incassati, la peggior difesa della zona alta del girone A) ma è decisamente in fiducia: nelle ultime undici giornate ha perso soltanto a Piacenza e ha spesso vinto bene: 4-0 al Trento e al Legnago, 4-1 alla Pro Patria, dimostrando però anche di saper fare punti soffrendo, come dimostrano i 3-2 in casa del Lecco o in casa dell’Albinoleffe, per esempio.

E se, come detto, i 14 centri in 17 turni pongono Francesco Galuppini al primo posto tra i bomber della serie C, guai a sottovalutare anche gli altri alfieri dello scacchiere di Roberto Cevoli: su tutti Tommy Maistrello, già autore di 8 centri, ed Enrico Celeghin, in rete 3 volte da mediano. Una squadra, insomma, da tenere d’occhio su più fronti, ma che ama giocare aperta e dunque potrebbe concedere qualche spazio ai gialloblu di Lucchini.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti