Scuole
Commenta

Fondazione Milanesi Frosi e Stanga:
"Generazioni in cammino"

Nei giorni scorsi si è svolto presso l’oratorio di Trigolo, un mercatino che ha visto insieme, la Fondazione Milanesi Frosi e i rappresentanti della sede di Crema dell’Istituto Agrario Stanga, nell’ambito del quale sono stati presentati alcuni oggetti realizzati dagli ospiti della casa di riposo, in particolare quelli del nucleo Alzheimer insieme alle animatrici. Per la scuola di viale Santa Maria, l’occasione per portare avanti le iniziative del progetto Generazioni in cammino, che arricchisce le proposte didattiche offerte ai ragazzi, oltre alla possibilità di presentare al territorio le produzioni dell’azienda agricola Gallotta di Sotto, diretta da quest’anno dal prof. Marco Samarani.

Circa 120 gli ospiti della RSA di Trigolo, dice il presidente della Fondazione Frosi Milanesi Augusto Farina, alle quali è assicurata assistenza 24 ore su 24, grazie al personale in servizio, medici, infermieri, ausiliari, con cucina e lavanderia interna e grande attenzione alle attività di contrasto al covid, per un’utenza fragile, per la quale ogni accorgimento è fondamentale. “Ogni dieci giorni monitoriamo i nostri operatori ed anche i volontari che collaborano con noi e sono periodicamente controllati, oltre al fatto che anche per le attività di supporto dei volontari facciamo dei corsi ad hoc – aggiunge il dottore Farina – e questo ci permette fino ad ora, di essere riusciti a tenere il virus fuori dalle nostre strutture”.

Da circa un mese, tutti gli ospiti hanno ricevuto anche la terza dose e diverse le iniziative pensate dalla Fondazione per coinvolgere gli ospiti, a partire dalla possibilità di ripristinare le visite dei parenti, grazie ad un gruppo di volontari, che consentono gli spostamenti nei locali allestiti per accogliere le visite, nello scrupoloso rispetto di tutte le normative volte alla limitazione del contagio da covid 19, tenuto conto delle specificità proprie delle strutture Rsa, com’è quella di Trigolo. E grazie ai volontari è stato possibile garantire visite così articolate anche nel fine settimana.

“L’evento di qualche giorno fa non è l’unico – dice il presidente Augusto Farina – sia a Trigolo che nella nostra residenza Rosetta a Crema, nei pressi della chiesa di San Bernardino, che ospita persone autosufficienti. Proponiamo periodicamente dei piccoli mercatini con i prodotti realizzati dai nostri ospiti affiancati da animatrici ed educatrici. L’obiettivo – conclude il presidente – non è certo la vendita di questi oggetti, ma la loro realizzazione tiene impegnata la mente dei nostri ospiti, ed anche le loro abilità manuali. Poi, se arriva anche qualche piccolo contributo, allora si reinvestire in altre attività utili per i nostri ospiti”. E dalla Fondazione Milanesi Frosi, fanno sapere che nei prossimi giorni si deciderà come impegnare la donazione arrivata il mese scorso dalla Cardiorunning non competitiva, che si è svolta a Crema, e che gli organizzatori hanno voluto quest’anno destinare alla struttura.

Ilario Grazioso

© Riproduzione riservata
Commenti