Cronaca
Commenta

Cyberbullismo, premia agli
studenti. C'è anche il Racchetti

C’è anche il Racchetti-Da Vinci di Crema tra i ventuno istituti scolastici premiati da Regione Lombardia nell’ambito dell’iniziativa di Regione Lombardia e Ufficio scolastico regionale finalizzata a contrastare bullismo e cyberbullismo.

Oggi, alla presenza dell’assessore regionale alla Sicurezza, Ricardo De Corato, all’auditorium ‘Giorgio Gaber’ di Palazzo Pirelli a Milano, sono stati premiati i lavori realizzati dagli studenti lombardi, dai 14 anni in su (cortometraggi e infografiche) nell’ambito della quarta edizione dell’Hackathon ‘rispetto in rete’, la cui realizzazione è stata curata dall’Istituto ‘Daniele Crespi’ di Busto Arsizio (Va) in collaborazione con Provincia e Comune di Varese e Usr di Varese.

“Regione Lombardia – ha detto l’assessore De Corato – aprendo la strada a successivi interventi normativi, ha voluto creare, con un’apposita legge un sistema di azioni, in particolare nell’ambiente scolastico, volto a prevenire e contrastare il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo. L’Hackathon ha colto tale opportunità, concretizzando la volontà legislativa di formare cittadini attivi e consapevoli, in grado di comprendere la pericolosità di tali forme di violenza e contrastarne la diffusione”.

“Siete voi, ragazzi – ha aggiunto l’assessore rivolgendosi agli studenti in sala – il primo anticorpo contro i bulli. Il web, purtroppo, è diventato l’amplificatore degli episodi più abbietti di cyberbullismo. Spetta quindi alla scuola e alle famiglie mettervi in condizioni, già dalla più tenera età, di capire i pericoli della rete che, se gestita male, è una vera e propria arma perché di vergogna, come purtroppo abbiamo visto in diverse occasioni, si può morire”.

L’assessore De Corato ha concluso “confermando l’impegno di Regione nel finanziare e promuovere nuovamente iniziative di questo tipo”.

© Riproduzione riservata
Commenti