Cronaca
Commenta

Piazzale “Brigata Henry Reeve”
Venerdì a Crema l’intitolazione

Venerdì 29 ottobre, alle 11, verrà intitolato alla Brigata medica cubana “Henry Reeve” il piazzale dove venne allestito nel marzo 2020 l’ospedale da campo nel quale operarono 52 medici e infermieri cubani nella fase più acuta della pandemia.

Due mesi che hanno suggellato una fratellanza speciale con la città. Da qui l’idea della intitolazione del luogo alla brigata cubana, sostenuta dal Comune insieme alla sezione cremasca dell’Associazione nazionale di amicizia Italia-Cuba.

“Così come Crema ha ospitato per prima in Italia e in Europa la Brigata medica Henry Reeve, altrettanto la città, per prima in Italia e in Europa, ha deciso di dedicare alla brigata un luogo simbolo della lotta al Covid 19”, commenta Fausto Lazzari, presidente del circolo cremasco dell’Associazione. “Un segnale di gratitudine per chi si è messo a disposizione con professionalità, dedizione e profondo senso umanitario. La nostra società, soprattutto i nostri figli e le generazioni future non dimenticheranno mai questo meraviglioso e drammatico momento di solidarietà internazionale e questo piazzale continuerà a testimoniarlo”.

“Il governo cubano ha risposto all’aiuto lanciato dalle autorità italiane in piena pandemia con l’unico obiettivo di salvare vite e il popolo di Crema non lo ha dimenticato”, commenta il presidente nazionale dell’Associazione, Marco Papacci. “Come Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba siamo orgogliosi di aver contribuito in maniera decisiva all’arrivo della brigata con la lettera scritta al Ministro della Salute Roberto Speranza e ringraziamo la sindaca Bonaldi per aver accettato la richiesta del nostro circolo locale di dedicare questo piazzale ai medici cubani”.

“In quel momento drammatico”, racconta la sindaca di Crema, Stefania Bonaldi, “la brigata Henry Reeve ha rappresentato la salvezza dell’altruismo, della gratuità, dell’umanesimo. Crema non dimentica e non vuole dimenticare: la toponomastica assume un ruolo di memoria tangibile, rievocherà i ricordi nella mente e nel cuore dei cittadini di oggi e di domani”.

Alla cerimonia di intitolazione, aperta alla cittadinanza e che verrà trasmessa da un’emittente televisiva cubana, parteciperanno anche il Ministro Consigliere Jorge Luis Alfonzo Ramos, l’Ambasciatore di Cuba in Italia, Josè Carlos Rodriguez Ruiz, il Console generale di Cuba, LLanio Gonzales Pérez. Nell’occasione verrà esposta la fotografia in ricordo di Graciliano Diaz Bartolo, uno dei medici della brigata Henry Reeve venuto a mancare lo scorso luglio dopo aver contratto il virus.

 

© Riproduzione riservata
Commenti