Cronaca
Commenta

Vaccino antinfluenzale, dal 28 ottobre
prenotabile anche su piattaforma

In vista della campagna antinfluenzale 2021/2022, Regione Lombardia ha varato una nuova piattaforma creata da Poste per la tracciatura del vaccino antinfluenzale.

Le persone over 65, fragili e malati cronici, donne in gravidanza e bambini dai 6 mesi ai 6 anni possono rivolgersi in via prioritaria al proprio medico/pediatra di famiglia, se aderente alla campagna vaccinale.

Dal 28 ottobre sarà anche possibile prenotare un appuntamento per il vaccino antinfluenzale in uno dei centri sul territorio attraverso la piattaforma dedicata.

Nei giorni scorsi, 6.200 medici di medicina generale sono stati formati all’utilizzo della piattaforma ed è stato avviato – si legge in un comunicato dell’agenzia di stampa regionale  – un proficuo confronto per la risoluzione di eventuali difficoltà legate all’uso del nuovo applicativo.
A partire da oggi, quindi, i medici di famiglia che hanno cominciato a somministrare l’antinfluenzale possono già registrare le vaccinazioni sulla nuova piattaforma, alla quale sono state apportate le semplificazioni richieste dai medici stessi durante le giornate di formazione.
“La collaborazione da parte dei medici di famiglia – spiega la vicepresidente ed assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti – è essenziale, non solo perché ci troviamo a un punto di svolta nella lotta al Coronavirus, ma anche per contrastare la circolazione del virus influenzale che quest’anno, essendo ormai liberi gli spostamenti individuali e di massa, potrebbe essere di maggior diffusione rispetto alla stagione precedente”.
Proprio questa settimana, la Giunta regionale, su proposta di Letizia Moratti, ha approvato una delibera che punta a incentivare i medici di medicina generale a partecipare attivamente alla campagna di vaccinazione anti-Covid, nonché a quella antinfluenzale.
Lo stanziamento di 4.161.057 euro consentirà di trovare nuovo personale medico, infermieristico e amministrativo così da prolungare gli orari di apertura degli ambulatori e sostenere le campagne vaccinali in corso.
La campagna antinfluenzale ha registrato, ad oggi, circa 48.000 somministrazioni. Di queste 47.000 sono state effettuate nei centri vaccinali sul territorio – dove le co-somministrazioni anti Covid/antinfluenzale sono partite il 7 ottobre – e circa 1.000 presso gli studi dei medici di medicina generale dove le vaccinazioni stanno partendo gradualmente da questa settimana.
“Vista l’attuale situazione epidemiologica relativa alla circolazione del Covid – sottolinea la vicepresidente Moratti – l’ideale è che i cittadini più fragili si prenotino quanto prima anche per la vaccinazione antinfluenzale per essere più protetti con l’arrivo della stagione invernale, come raccomandato dal Ministero della Salute.”

© Riproduzione riservata
Commenti