Cronaca
Commenta

Manda a scuola i figli col Covid:
nei guai donna e medico curante

Epidemia, falsità ideologica commessa da un pubblico ufficiale e uso di atto falso. Sono questi i reati contestati ad una donna di Pandino e al suo medico di famiglia, denunciati per non aver ottemperato a quanto imposto dalla normativa per il contenimento della pandemia.

La donna, di origini straniere, di rientro dal Paese di origine con i suoi figli, ha deciso di farli rientrare a scuola senza che osservassero il periodo di quarantena e senza sottoporli a tampone molecolare o antigenico.

Complice anche il medico di famiglia, che ha rilasciato alla madre un certificato falso, così che i bambini potessero rientrare in classe, senza averli neppure visitati.

La vicenda è arrivata agli inquirenti in quanto i figli della donna sono risultati positivi al covid-19, costringendo la scuola ad avviare il protocollo sanitario di quarantena per l’intera classe.

© Riproduzione riservata
Commenti