Eventi
Commenta

Festa del dono a Parma
con il concerto di MagicaMusica

Sabato 16 ottobre alle ore 17 l’orchestra MagicaMusica, diretta da Piero Lombardi, si esibirà in piazza Garibaldi a Parma nell’ambito della quarantesima Festa del dono. L’iniziativa, voluta dal Comune di Parma in collaborazione con le associazioni del dono ADISCO (Associazione donatrici italiane sangue cordone ombelicale), ADMO (Associazione donatori midollo osseo), AIDO (Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule – sezione provinciale di Parma), AVIS comunale (Associazione volontari italiani sangue), FIDAS Parma, intende “riconoscere l’impegno e la dedizione dei cittadini che donano. Sarà una festa, nel rispetto delle normative anticontagio, una intera giornata dedicata alle associazioni e ai donatori. Le associazioni avranno anche la possibilità di far conoscere le loro attività nella mattinata di sabato in Piazza Garibaldi in cui ci saranno punti informativi dedicati”. Lo ha spiegato oggi in conferenza stampa Nicoletta Paci, assessore alla partecipazione e diritti dei cittadini del Comune di Parma. Con lei anche Maria Giovenzana, presidente regionale Adisco, da Pietro Di Liddo, referente per Parma Admo, da Tania Bortolotti, segretaria sezione provinciale Aido Parma, da Luca Asinari, presidente gruppo Avis comunale Parma, da Albina Cavazzini, vicepresidente Fidas Parma.

Il programma di eventi partirà alle 10 con i banchetti informativi, proseguirà alle 15 con le premiazioni dei donatori e chiuderà alle 17 con il concerto dell’orchestra. Piero Lombardi, assente alla conferenza stampa, ha inviato un messaggio: “Siamo molto emozionati di poter intervenire in un evento dal significato così importante. Focalizzare l’attenzione sulla tematica del dono oggi, dato il periodo complesso che stiamo vivendo, è assolutamente necessario. La pandemia ha palesato l’importanza di legami solidi, alimentati dalla gratuità. Tutte le associazioni presenti ben incarnano questo valore che ci ricorda quanto sia importante condividere. Sabato la nostra orchestra, composta da 30 ragazzi con disabilità intellettiva e relazionale e da 10 educatori, sarà presente in piazza Garibaldi per donare buona musica con l’obiettivo di aiutare il pubblico a cambiare prospettiva in tema di diversità: i musicisti doneranno talento, abbracciando i imiti. Chiederanno in cambio attenzione e tanta voglia di divertirsi. Sarà un gran dono, perché consentirà a ciascuno di sperare in un domani più inclusivo e capace di valorizzare le persone. Tutte le persone”.

Per Tania Bortolotti: “L’energia e il talento di questi ragazzi saranno il valore aggiunto della manifestazione. Sono un esempio di come mettersi in gioco con entusiasmo offrendo quello che si ha, sia necessario per diventare un’unica musica. Allo stesso modo ciascuno di noi può mettersi a disposizione dell’altro proprio come i 343 donatori che sabato andremo a premiare”.

L’iniziativa è volta a sensibilizzare la cittadinanza all’impegno verso l’altro, da realizzare in modo libero, gratuito ed anonimo secondo diverse modalità di donazione, previste dalla scienza medica per curare alcune patologie o migliorare sensibilmente la qualità di vita dei malati. Rappresenta, altresì, l’occasione per valorizzare e ringraziare i cittadini di Parma per il costante impegno in favore della donazione, riconoscendone l’importante collaborazione mediante la consegna di premi ed attestati ai volontari che offrono il loro contributo da diverso tempo. La partecipazione del Gonfalone della Città di Parma sarà un simbolo evidente dell’appartenenza dell’iniziativa al Comune stesso, per sottolineare la finalità sociale e di interesse pubblico rilevante.

© Riproduzione riservata
Commenti