Cronaca
Commenta

Spi Cgil: "Urgente accesso
ai caregiver del fascicolo sanitario"

Sono sempre di più le operazioni e i servizi da attuare attraverso le piattaforme digitiali e sempre più in difficoltà sono gli anziani e le persone fragili. Per questo lo Spi Cgil fa un appello affinché venga attivato al più presto lo strumento della delega al famigliare per l’accesso al Fascicolo Sanitario Elettronico di Regione Lombardia, come aiuto per i caregiver che già si trovano a sopportare in totale solitudine sia il peso della cura, che gli aspetti puramente burocratici.

“Negli ultimi mesi – afferma Mimmo Palmieri, segretario Spi Cgil – stiamo assistendo finalmente all’introduzione di meccanismi innovativi in grado di dare un aiuto agli anziani e ai loro caregiver, riducendo difficoltà e tempi legati agli adempimenti burocratici. E’ noto infatti che gli anziani, a maggior ragione se non sono più autosufficienti, spesso non posseggono la necessaria dimestichezza con gli strumenti informatici per potersi districare nel complicato mondo della burocrazia usufruendo del supporto che la tecnologia è in grado di dare.

Questo ad esempio è stato già fatto, con risultati positivi e notevole sollievo da parte dei famigliari che seguono gli anziani, per quanto riguarda l’accesso ai servizi online dell’INPS quando si tratta di richiedere certificazioni o servizi relativi alla pensione.
Perché non pensare anche all’altro grande tema che riguarda gli anziani più di tutti, ossia la sanità.
Gli anziani sono i maggiori utenti dei servizi sanitari e oggi il fascicolo sanitario elettronico consente di ricevere in tempi rapidi e consultare ogni qual volta ce n’è la necessità, la cartella del paziente con tutta la sua documentazione. Non dimentichiamo che i caregiver sono il riferimento che fa da tramite tra l’anziano e gli operatori sanitari o le strutture.
Sappiamo che per Regione Lombardia è prioritario garantire i processi di accesso al Fascicolo Sanitario Elettronico in linea con gli obiettivi di semplificazione, digitalizzazione dei processi, di sicurezza e privacy. Questo quanto affermato il 2 Marzo scorso dal Sottosegretario con delega ai rapporti con il Consiglio Regionale Fabrizio Turba all’interpellanza fatta dal consigliere Matteo Piloni avente in oggetto “accesso al fascicolo sanitario”
Sono ormai passati 7 mesi e pensiamo che i tempi siano maturi perché Regione Lombardia possa consentire la consultazione del Fascicolo Sanitario Elettronico ai caregiver, ai genitori o tutori di minori, ai congiunti o familiari che non riescono a farlo in maniera autonoma”.

© Riproduzione riservata
Commenti