Cronaca
Commenta

Coldiretti: Domenica fattorie
didattiche a porte aperte

Le fattorie didattiche della Coldiretti domenica 26 settembre spalancano le porte, aspettando bimbi, genitori, nonni, pronte a regalare una giornata nel segno dell’incontro con la natura e gli animali, alla scoperta della nostra agricoltura e della vita in cascina.

Tante, e per tutti i gusti, le proposte rivolte a chi vuole trascorrere una domenica speciale.

“Partiamo intorno alle ore 10, con il trekking in campagna con gli asinelli e la merenda al sacco, proseguendo poi per l’intera giornata – spiega Elisa Mignani, impegnata nei preparativi al Campagnino di Pessina Cremonese –. Abbiamo tante attività. Ad esempio il laboratorio ‘coloriamo con la natura’, il tour alla scoperta della nostra azienda e dei nostri prodotti, i giochi in cascina, la piscina di mais”. “Siamo felici di avere la presenza della scuola secondaria di Ostiano, che collabora con il progetto proposto alle scuole da Coldiretti Cremona: l’insegnante e gli alunni daranno vita a laboratori tra natura e tecnologia. E poi c’è la possibilità del picnic immersi nel verde: noi forniremo il cestino e ognuno potrà scegliere il posto preferito per rilassarsi e gustare cibi genuini, magari accomodati sulle balle di paglia che abbiamo disseminato un po’ ovunque”. In cascina ci saranno anche le imprenditrici agricole Rossana Fassera e Daniela Antonioli, per raccontare come nascono i loro prodotti (latte, formaggi, miele) ed offrirli in vendita a km zero in un mini-mercato di Campagna Amica.

Da Pessina Cremonese a Pescarolo ed Uniti, l’itinerario legato alla giornata delle fattorie a porte aperte fa tappa ad Apiflor, dove le attività si concentrano nel pomeriggio, dalle ore 15. “Il momento che più appassiona è, da sempre, l’incontro con gli animali. Presso la nostra fattoria ci sono caprette, maialini, poni, l’asinella, la muletta … animali docili, bellissimi, tutti beniamini dei bambini” spiega Irene Pavesi. “La nostra azienda alleva api e produce miele da generazioni: non mancherà, pertanto, la possibilità di scoprire insieme il mondo delle api, operose e meravigliose sentinelle dell’ambiente. Tra i laboratori, insieme ai bambini prepareremo dei lavoretti utilizzando solo materiale naturale”. Presso le fattorie si potrà anche sostenere, con una firma, la petizione “Sì all’energia rinnovabile, senza consumo di suolo agricolo”, lanciata da Coldiretti Giovani Impresa, che chiede di collocare i pannelli solari sui tetti di stalle, cascine, magazzini, strutture varie, ma non sul suolo fertile, che va preservato per produrre cibo.

Spostandoci al Boschetto di Cremona, presso la fattoria didattica Maghenzani di Gianna Balestra, la giornata aperta si svolgerà dalle ore 14 alle 19, con tante presenze e proposte. Ci saranno il laboratorio di cucina contadina, il relax nel prato ascoltando le storie di animali, “l’atelier tra verdure, fiori e foglie”, “gli alambicchi della natura” (un laboratorio sensoriale, alla scoperta dei profumi che nascono dalla natura). “Questa domenica speciale è per noi anche l’occasione per festeggiare i dieci anni di attività del nostro agrinido Piccoli Frutti. Ci raccontiamo attraverso una mostra che raccoglie fotografie, disegni, momenti indimenticabili condivisi con tanti bimbi e con le loro famiglie – dice Gianna Balestra –. Tra le attività da sempre preferite, domenica non mancherà quella con gli asinelli: sono animali docili e intelligenti, amatissimi dai bambini”. E poi la merenda contadina, da degustare sui prati intorno alla cascina.

Domenica 26 settembre si farà tappa anche nell’antico borgo di Soncino, dove la fattoria didattica Del Cortese attende bambini e famiglie. “Racconteremo la vita in azienda, coinvolgeremo i bambini nella semina e nella cura dell’orto. Ma, soprattutto, ci recheremo nelle stalle per prenderci cura dei cavalli. Quest’ultima è da sempre l’attività preferita: i bambini incontrano i nostri cavalli, insieme a noi si dedicano alla loro pulizia, imparano a spazzolarli, ad accompagnarli fuori dai box. Un momento bellissimo è il giretto in campagna a cavallo, sempre proposto con grande attenzione” sottolinea Stefano Cagnana. Tante famiglie hanno prenotato il pranzo in agriturismo. “Siamo al completo: devo direi che è così ogni domenica. Le persone hanno voglia di trascorrere una domenica in campagna, gustando sapori genuini, contadini”.

Porte aperta anche alla fattoria didattica La Sorgente di Montodine. La giornata si aprirà con il pranzo in agriturismo, con i sapori e le ricette dei cuochi contadini. Nel pomeriggio, visita in fattoria, con l’immancabile incontro con gli animali: ci sono l’asinello e le caprette, e poi oche tacchini, pesci, tartarughe. “Sarà l’occasione per presentare ai bambini la nostra nuova capretta” dicono Paolo e Roberto Riseri. “E poi ci sarà la possibilità di una camminata nel verde, nei pressi del laghetto, o di una degustazione delle nostre confetture a chilometro zero”. Paolo Riseri è anche presidente provinciale di Terranostra, l’associazione che raccoglie gli agriturismi e le fattorie didattiche della Coldiretti. “Domenica tutte le fattorie aderenti all’iniziativa avranno un dono speciale per i partecipanti. Offerto da Terranostra ci sarà un sacchetto di semi – spiega Riseri –. Semi di girasole, pomodoro, e altre piante tipiche della nostra agricoltura. Tutte le fattorie consegneranno questo prezioso dono ai bambini, con l’invito a mettere a terra i semi, prendendosi cura delle pianticelle, contribuendo così a rendere più verde e più bello il nostro territorio”.

© Riproduzione riservata
Commenti