Cronaca
Commenta

Pergo, Lucchini: "A Bolzano
per giocarci la partita"

Quarta gara di campionato e la Pergolettese è chiamata ad affrontare, in questo difficile inizio di stagione, una tra le compagini più accreditate per la vittoria del campionato come il Sudtirol. Dopo aver chiuso la scorsa stagione al terzo posto in classifica, al termine di una lunga sfida al vertice con Padova e Perugia, durata tutto il campionato e sfumata solo alla penultima giornata, nei playoff la compagine altoaltesina, allenata da Stefano Vecchi (ora sulla panchina della Feralpisalò) e’ stata eliminata nel secondo turno nazionale dall’Avellino. Ora la formazione cara al presidente Walter Baumgartner, ritenta la scalata alla serie B con Ivan Javorčic (exPro Patria) sulla panchina dei biancorossi. Con due vittorie e un pareggio, nelle prime tre gare, occupa la seconda posizione in graduatoria a due punti dall’accoppiata Padova, Pro Vercelli. Mercoledì, nel secondo turno di Coppa Italia, ha superato la Giana Erminio per 4 a 1.
Le difficoltà e le insidie di questo match, emergono dalle parole di mister Lucchini: “Come ho già dichiarato a inizio stagione, è difficile in questo campionato trovare una partita facile. Ancora di più quando devi affrontare squadre costruite per vincere il campionato come sono Padova, Juventus U23 e Sudtirol che andiamo ad affrontare domenica: tre delle prime quattro della classifica. Sicuramente sarà una partita complicata sotto tanti punti di vista. Ma come siamo andati a Padova a giocarci la partita per novanta minuti, andremo a Bolzano con lo stesso spirito e con lo stesso intento. Andiamo ad affrontare una squadra strutturata, che ci concederà poco sotto il profilo delle occasioni. Sarà partita difficile dove dovremo essere bravi in entrambe le fasi.”
Dopo le due sconfitte iniziali è arrivata questa prima vittoria domenica scorsa con la Pro Sesto: “Vincere porta sempre entusiasmo, morale e tranquillità nella settimana di lavoro da parte dei ragazzi. C’era stato rammarico per le prime due partite dove avevamo fatto bene senza portare a casa punti. Adesso è arrivato questo risultato, secondo me, meritatissimo: da questo dobbiamo ripartire. Avevo già detto prima della partita con la Pro Sesto che a volte dobbiamo essere meno belli ma più pratici e più cinici: lo confermo anche in questa settimana e lo dovremo essere ancora di più con il Sudtirol”.
In settimana sono rientrati Faini e Piccardo, mentre per Scardina bisognerà aspettare ancora un po’ di giorni: “Pippo penso che dalla prossima settimana rientri in gruppo; dovrà solo ritrovare la condizione migliore. Anche tutti coloro che hanno avuto problemi stanno man mano rientrando. Ma vorrei ribadire che ho a disposizione dei ragazzi straordinari, un gruppo che lavora sempre al massimo. Sono sicuro che nel momento in cui manca un giocatore, chiunque scende in campo ha la mia piena fiducia e sarà all’altezza della situazione”.

© Riproduzione riservata
Commenti