Cronaca
Commenta

Green pass, arriva obbligo per
lavoratori pubblici e privati

L’Italia è il primo Paese europeo in cui il Green Pass diventa obbligatorio anche per i lavoratori, pubblici e privati, dal 15 ottobre. Esso riguarderà tutti i posti di lavoro pubblici e privati. In particolare, toccherà “al personale delle Autorità amministrative indipendenti”, nonché “degli enti pubblici economici e degli organi di rilievo costituzionale”. La mancanza della certificazione verde “ è considerato assente ingiustificato e, a decorrere dal quinto giorno di assenza, il rapporto di lavoro è sospeso fino alla presentazione della predetta certificazione e, comunque non oltre il 31 dicembre 2021, e, in ogni caso, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro”.

L’obbligo riguarderà anche “chiunque svolge una attività lavorativa nel settore privato”. In questo caso i lavoratori che non lo hanno saranno “sospesi dalla prestazione lavorativa, al fine di tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori nel luogo di lavoro”. Naturalmente in entrambi i casi, durante la sospensione sarà sospeso anche lo stipendio.

Il servizio di Eleonora Busi

© Riproduzione riservata
Commenti