Cronaca
Commenta

Fascicolo sanitario elettronico,
Piloni: "Dal 1 ottobre solo con Spid"

Dal primo ottobre il fascicolo sanitario elettronico di Regione Lombardia sarà accessibile esclusivamente attraverso l’utilizzo dello Spid e nessuna delle altre procedure sarà più valida: questo potrebbe comportare una difficoltà nel gestire la documentazione dei familiari più anziani o delle persone con disabilità, che non sono in grado di utilizzare in autonomia questi strumenti tecnologici: a lanciare l’allarme è il consigliere regionale del Pd Matteo Piloni che sul tema aveva già interpellato la giunta lombarda qualche mese fa, ottenendo una risposta a marzo.

“Avevamo chiesto di introdurre anche in Lombardia la funzione di deleghe per accedere al fascicolo sanitario elettronico, da rilasciare a congiunti o familiari, almeno fino al secondo grado, di cittadini che non riescono a farlo in maniera autonoma a causa dell’età o per disabilità, proprio come già avviene, per esempio, in Emilia-Romagna, dove è stata attivata la funzione ‘Deleghe all’accesso FSE’, che consente di condividere la gestione del fascicolo con uno o più delegati, fino a un massimo di cinque, e la risposta del sottosegretario Turba ci aveva fatto ben sperare, in quanto ci era stato comunicato che le funzionalità da noi richieste erano già previste e in via di realizzazione” commenta.

“A questo punto, ci sembra importante capire se e quando saranno attivate tali funzionalità che potrebbero agevolare moltissime famiglie lombarde” conclude Piloni.

© Riproduzione riservata
Commenti