Cronaca
Commenta

Al via CloseUP, il Festival internazionale
di circo contemporaneo, danza e video

Torna a Crema il festival internazionale di circo contemporaneo, danza e video CloseUP con una terza edizione intensa che si gioca in un’unica giornata, domenica 12 settembre 2021.

Accanto agli spettacoli live, in scena dalle 17.30, CloseUP21 ospiterà in prima regionale un evento prezioso legato alla realtà virtuale, è re-FLOW il progetto speciale della coreografa greca Chrysanthi Badeka da vedere in 3 spettatori alla volta ogni 30 minuti, dalle 10.00 alle 17.30, ingresso da CremArena. Per immergersi in questi mondi virtuali che attraversano ghiacciai, deserti e mari, i partecipanti avranno a disposizione un dispositivo di ultima generazione, Oculus Quest 2, elaborato da Facebook per il gaming domestico e qui utilizzato per questo progetto speciale realizzato in collaborazione con l’Associazione COORPI e numerosi partner internazionali. Al centro della ricerca di Chrysanthi Badeka è un viaggio speciale, quello dei migranti che attraversano situazioni ostili e di totale isolamento. Badeka le sviluppa attraverso dei portali che consentono allo spettatore, attraversandoli, di immergersi di volta in volta in universi naturali sempre diversi, ricchi di dettagli e di emozioni, un viaggio che è prima di tutto interiore. La novità sta nell’elevato grado di interazione perché Oculus consente di spostarsi liberamente nello spazio e vivere in tempo reale la realtà virtuale. Nel rispetto delle norme di sicurezza i tre Oculus saranno dotati di mascherina su misura usa e getta come pure le cuffie dell’impianto audio e alla fine di ogni utilizzo il tutto verrà sanificato. La sezione video del festival è arricchita anche da uno screening del famoso contest La Danza in 1 Minuto, per la prima volta a Crema in una versione dedicata.

Ma CloseUP è anche immersione in modi reali, come quelli evocati dai 4 artisti che abiteranno gli spazi di CremArena dalle 17.30 con la compagnia francese Libertivore e il suo spettacolo aereo Hêtre, un vero gioiello applaudito a livello internazionale, un corpo in sospensione tra leggerezza e poesia. E poi la compagnia peruviana Alt-Pong con lo spettacolo di giocoleria Things happen to me in cui calzini, palline da ping pong e guantoni da box sono i curiosi protagonisti e infine i due giovani coreografi italiani Caterina Cescotti e Giuseppe Zagaria, con due brevi performances di raffinato spessore, 22 e Euforia!.

CloseUP vede la direzione artistica di Mara Serina e il sostegno e la collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Crema, dell’Assessorato alla Cultura e del Museo Civico.

CloseUP è ad ingresso libero e solo con green pass, fino ad esaurimento posti. Gli spettatori sono pregati di presentarsi con la mascherina e rispettare il distanziamento. In caso di maltempo tutti gli eventi dal vivo si svolgeranno nella sala Pietro da Cemmo. Per info: www.closeupfestival.it

© Riproduzione riservata
Commenti