Cronaca
Commenta

Dopo la lite, minaccia operaio
con un'arma. 41enne denunciato

Minaccia aggravata. Con questa accusa i carabinieri Camisano hanno denunciato un 41enne residente Casale Cremasco che ieri pomeriggio, dopo aver avuto un’accesa discussione con un cantoniere incaricato dal Comune di tagliare l’erba di alcune aiuole nei pressi della propria abitazione, è tornato a casa, ha preso una pistola ed è tornato indietro a minacciare l’operaio, intimandogli di andarsene. A quanto pare la lite sarebbe nata a causa del rumore del tagliaerba che infastidiva il 41enne. L’operaio, spaventato, ha immediatamente avvertito i carabinieri. Nella perquisizione effettuata nella casa del 41enne, con alle spalle precedenti penali, i militari hanno trovato l’arma, risultata una pistola giocattolo. Il denunciato ha ammesso candidamente di aver minacciato l’addetto alla manutenzione del verde, sottolineando però di averlo fatto con una pistola non vera.

© Riproduzione riservata
Commenti