Cultura
Commenta

Appuntamenti internazionali
per le raccolte egizie di Crema

E’ inusuale che un piccolo museo abbia la fortuna di conservare e valorizzare antichità egiziane.
E’ il caso, del tutto particolare, del Museo civico di Crema e del Cremasco che conserva due collezioni egizie di rilevante interesse che contano più di duecento reperti.

Il nucleo principale della Sezione Egizia cremasca, inaugurata nell’aprile del 2019, è costituito dai reperti del lascito Carla Maria Burri (1935-2009), donati al Museo per volontà testamentaria dell’illustre studiosa Cremasca. Nel 2020, la collezione è stata ulteriormente incrementa grazie alla donazione di antichità della collezione Campari Lucchi oggetto di studi e approfondimenti tutt’ora in corso.
La recente donazione richiede una complessiva revisione dell’impianto espositivo che ha reso necessaria la chiusura temporanea della sezione.

Mentre proseguono i lavori di riallestimento che porteranno nell’autunno alla riapertura al pubblico, il curatore scientifico della sezione, l’egittologo Christian Orsenigo, ha proseguito gli studi sui reperti e ha potuto promuovere le collezioni egizie del Museo civico di Crema in tre importanti appuntamenti di rilevo internazionale.

 

Il 21 giugno, in occasione del IX Congresso Europeo degli Egittologi co-organizzato dal Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Trieste e dall’Institute for Mediterranean and Oriental Cultures della Polish Academy of Sciences di Varsavia, Orsenigo ha presentato a una platea specializzata la storia della collezione cremasca e ha offerto una panoramica sui reperti più significativi della collezione e le attività volte a valorizzarli.
Il congresso è stato svolto interamente online a causa del perdurare della pandemia e ha contato circa 60 interventi da parte di egittologi da tutto il mondo.

L’intervento in italiano di Orsenigo è disponibile sul canale YouTube del Museo Civico di Crema e del Cremasco (a questo link https://www.youtube.com/watch?v=Vl1W9rWURbw&list=PL6nMGh5ueAnDqqD7nq1jd4Z_tywl8XElp&index=16 9

© Riproduzione riservata
Commenti