Cronaca
Commenta

Feste e sagre, anche quest'estate
numerosi gli appuntamenti annullati

Una vecchia edizione della Tortellata Cremasca

Estate sinonimo di sagre e feste di paese. Per il secondo anno consecutivo l’emergenza covid ha annullato i tantissimi eventi che per anni hanno animato il territorio. Difficile citarli tutti. Dalla Festa dell’uovo cotto al Bosco ex Parmigiano, alla Tortellata Cremasca. Dalla Tre giorni in piazza a Pizzighettone alla festa di Cella Dati. Per non parlare di tutte quelle sagre nel piacentino e parmense tanto amate dai cremonesi.

“La situazione è difficile e lo sarà ancora di più con l’introduzione dell’obbligo del green pass”, ha dichiarato Michel Marchi rappresentante dei piccoli comuni Anci Lombardia. Il certificato verde infatti metterà un ulteriore freno all’organizzazione di questi piccoli eventi spesso gestiti da volontari. “Difficile soprattutto applicare il tema della responsabilità dei controlli tra i volontari”, ha detto ancora Marchi.

Tanti i comuni che hanno espresso in questi giorni preoccupazione per la gestione degli eventi rimasti in programma. E anche i referenti dei piccoli comuni si sono confrontati per trovare il modo di agevolare l’organizzazione di questi momenti. A Bagnolo Cremasco nel frattempo il sindaco ha deciso di chiudere la sagra di Santo Stefano per i troppi assembramenti. Se non ci saranno variazioni nel prossimo decreto, il capitolo sagre di paese resterà un grande punto di domanda.

Nicoletta Tosato

© Riproduzione riservata
Commenti