Politica
Commenta

Bilancio Regione, Piloni a Degli
Angeli: "Non creiamo confusione"

“C’è già abbastanza confusione. Sarebbe bene evitare di aggiungerne”. E’ il commento di Matteo Piloni, consigliere regionale Pd in seguito al comunicato del collega pentastellato Degli Angeli, convinto fermamente che Crema sia subordinata al capoluogo di provincia, in quanto avrebbe ottenuto solo 5 milioni di euro a fronte dei 325 destinati a Cremona.

“Non è così – spiega Piloni – la delibera regionale non stanzia risorse. I progetti presi in considerazione (in numero superiore rispetto alle possibilità economiche) vengono candidati a fondi governativi”. La certezza, attualmente, è che Cremona ha ottenuto il nuovo blocco ospedaliero, Casalmaggiore la riqualificazione di alcune aree dell’ospedale Oglio Po e Crema l’umanizzazione della palazzina. “Abbiamo lavorato per questo, perché anche Crema e Casalmaggiore potessero beneficiare delle risorse regionali”.

Piloni tranquillizza poi sul Presst, la cui realizzazione è stata messa in dubbio da Degli Angeli: “L’interlocuzione tra comune di Crema, Asst e Regione è tutt’ora attiva. Si stanno svolgendo verifiche sulla struttura dell’ex Tribunale, che ha colpito per l’efficienza da quando è stata convertita in hub vaccinale massivo. Se le verifiche, volte a comprendere se l’immobile abbia le caratteristiche di sicurezza ideali, saranno positive, allora proseguiremo su questa strada”.

Altra cosa, invece, sono le Case Comunità, la cui distribuzione e funzione viene esplicata all’interno della revisione della Legge 23 della Lombardia. Nel Cremasco potrebbero essere al massimo 3 (una ogni 50mila abitanti) e verebbero realizzate con risorse governative e non regionali (come avviene per i Presst). “Il nostro compito è semplificare. In una fase successiva, con il territorio, capiremo quale progetto è meglio portare avanti”.

“La politica – conclude – si fa anche con gli atti amministrativi. E gli atti bisogna saperli leggere”.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti