Cronaca
Commenta

Alta formazione e ricerca a Crema,
Piloni: "Occasione di sviluppo"

Alta formazione e ricerca, attraverso l’insediamento della laurea in Infermieristica e la realizzazione del Laboratorio didattico di Cosmetica, utile al Corso Its Cosmesi 4.0. È questo l’obiettivo del progetto Ex.O. presentato dal Comune di Crema, insieme a Reindustria Innovazione e ad altri attori, e che ha ottenuto il contributo di Fondazione Cariplo nell’ambito del bando Emblematici Maggiori. “Si tratta di un milione di euro – commenta il consigliere regionale del Pd Matteo Piloni – risorse importanti, necessarie per rilanciare non solo gli spazi dell’ex Olivetti, ma anche per creare le condizioni per costruire un polo di innovazione e alta formazione, un punto di riferimento per il territorio e per tutta la Regione, mettendo quindi Crema al centro di politiche per l’occupazione sia nel campo della salute, con la necessità di rispondere alla richiesta di nuovi infermieri, sia per rafforzare il comparto della cosmesi”.
“Una valorizzazione che vedrà l’area nord-est della città diventare la principale area di sviluppo del cremasco, dove nei prossimi anni si assisterà a uno sviluppo crescente, anche grazie al superamento del passaggio a livello di Santa Maria, alla messa in sicurezza della stazione e ai fondi ottenuti lo scorso anno per il collegamento tra Crema e Capralba per collegarsi alla Melotta bypassando Campagnola. Insomma, un’occasione di sviluppo e crescita molto importante” prosegue Piloni che accoglie positivamente anche la notizia del “sostegno al progetto del Dunas per la realizzazione di piste ciclopedonali lungo l’Adda, in ottica di valorizzazione ambientale e messa in sicurezza”.
“Spiace per il mancato finanziamento ad altri due importanti e significativi progetti: quello della Fondazione Benefattori cremaschi, per potenziare i servizi per anziani e una residenzialità per minori fragili nell’immobile dell’ex Misericordia, e il progetto presentato da Castelleone per uno spazio dedicato alla musica e soprattutto all’associazione Orchestra Magica Musica. Ritengo necessario sostenere queste due importanti progettualità in altri contesti, perché contribuiscono, in maniera diversa, a rafforzare e sviluppare l’offerta sociale nei nostri territori” conclude Piloni.

© Riproduzione riservata
Commenti