Politica
Commenta

Nasce "Crema Futura" in vista
delle Amministrative 2022

Un gruppo eterogeneo che, per ora, non è ancora una lista civica, ma un movimento di idee e proposte per la città.

“Crema Futura” non è una lista civica. O, almeno, non ancora. E’ un gruppo eterogeneo di persone, con una differente storia politica, che vuole dialogare con la città in vista delle elezioni amministrative del 2022.

Tra i partecipanti l’ex parlamentare Franco Bordo, Franco Bonizzi (presidente del comitato Soci Coop), il volontario Auser Gianfranco Manfredini, il medico in pensione Enzo Ventura, il giovane Davide Villani. E ancora Rita Manna, Gloria Bertolotti, Giorgio Galli, Antonio Costi, Renato Stanghellini, Rosario Costi, Antonio Macrì e Valeria Pozzi. Il fil rouge che accomuna tutti è il volontariato e l’impegno nell’associazionismo.

“Vogliamo lavorare sul contenuto, prima che sul contenitore – ha spiegato Bordo – e per farlo abbiamo stilato un documento nel quale abbiamo scritto i punti chiave sui quali intendiamo concentrarci”. In cima alla lista si trovano la sanità territoriale e l’attenzione agli anziani. Poi il lavoro, la necessità di trovare uno spazio (anche fisico) per i giovani cremaschi, il riutilizzo delle aree dismesse e l’ambiente.

Per ora si tratta di una “chiamata alle armi”, aperta a chiunque abbia voglia di contribuire con idee e progetti. “L’anno prossimo si chiuderà un ciclo importante e siamo convinti che sia altrettanto importante impegnarci affinché Crema prosegua con un governo di centrosinistra – ha concluso Bordo – Ci porremo all’ascolto di associazioni, categorie economiche, gruppi ambientalisti, mondo dello sport e forze politiche che, come noi, vogliono allargare la coalizione”.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti