Lettere
Commenta

Medici e Sanitari Cubani
schiavi sottopagati

da Giovanni De Grazia - coordinatore circolo FdI Crema

Il Parlamento europeo ha approvato a larga maggioranza una risoluzione, promossa e votata dal partito popolare europeo, liberali e gruppi di destra, che condanna le condizioni di sfruttamento subite dai medici e sanitari cubani inviati in missioni umanitarie all’estero.

Tutti noi a Crema ricordiamo i medici e infermieri cubani che hanno aiutato le nostre strutture ospedaliere durante la prima fase della pandemia nella primavera del 2020. Molti di questi sanitari impegnati all’estero hanno testimoniato in un rapporto fatto dall’Ong PRISONERS DEFENDERS come in realtà siano lavoratori schiavizzati (cito testualmente) con “sistematiche violazioni dei diritti umani e del lavoro commessi dallo stato cubano contro il proprio personale sanitario inviato a prestare servizi all’estero “. Fra le cose condannate “l’orario prolungato di oltre 12 ore, la mancanza di un salario, che è trattenuto fino al loro ritorno a Cuba e di cui ricevono solo tra il 5% e il 25% di quanto paga lo stato estero” (il resto rimane nelle mani della dittatura comunista cubana).

Su questi fatti documentati e acclarati i nostri comunisti nostrani e “liberal” vari non hanno nulla da eccepire? Forse un soggiorno di qualche mese nei “paradisi” del sol dell’avvenire potrebbe aprire loro gli occhi! Infine sarebbe utile conoscere quanto del denaro pagato dall’Italia è andato a foraggiare il regime dittatoriale di Cuba.

© Riproduzione riservata
Commenti