Cultura
Commenta

Domenica c’è "Views": al
San Domenico, musica di qualità

“Ora si apre anche per gli adulti”: esordisce così il presidente Giuseppe Strada, scherzando prima di lasciare la parola agli interpreti di Views, il concerto che si terrà domenica alle 18, sul palco del San Domenico. Dopo i successi delle prime uscite seguenti alla chiusura forzata, riservate principalmente ai bambini e che hanno visto il sold out in sala, compatibilmente con la capienza ridotta per le necessità di distanziamento, domenica la musica torna protagonista, per un evento di altissimo livello. Sul palco quattro musicisti, provenienti da esperienze eterogenee: Mario Piacentini (piano, synth, elettronica), Fabio Crespiatico (basso), Gianluca D’Alessio (chitarra elettrica), Lele Melotti (batteria). Un evento che metterà assieme generi differenti, jazz, musica elettronica, africana, pop e rock, che convergerà in un unico percorso musicale, perché in fondo la musica fa parte della nostra anima ed il linguaggio musicale è universale. Il concerto – ha ricordato Mario Piacentini – richiama la performance dell’aprile del 2019, con quattro musicisti provenienti da realtà musicali differenti, che si mettono insieme per un’unica visione, con le note a farla da padrone, ed un programma ricco, che spazia dal jazz, alla world music, fino al poprock.
Tre generazioni sul palco. Mario Piacentini, storica figura del panorama musicale cremasco, nazionale e non solo, ha sottolineato la contemporanea presenza in scena di 3 generazioni: “Fabio, che appartiene alla più giovane, e che ho avuto tra i mie allievi, Gianluca D’Alessio per la generazione di mezzo, ed io, che ho qualche anno in più”. Ed in effetti il cremasco Fabio Crespiatico, ne ha fatto di strada: docente del Folcioni, contrabbassista, ed ora uno dei bassisti pop rock di riferimento nel panorama italiano. Importanti curriculum anche per gli altri due musicisti: Gianluca D’Alessio, chitarrista tra i più ricercati in Italia e il batterista Lele Melotti, le cui collaborazioni con artisti di primissimo piano della musica italiana, non si contano negli ultimi 30 anni.
Stare insieme. I biglietti sono disponibili a 10 euro sul sito del teatro e presso la biglietteria (orari di apertura dalle 17 alle 19), con la decisione della Fondazione di mantenere il prezzo calmierato per tutti gli spettacoli fino a settembre: “Una scelta motivata dalla volontà di facilitare il ritorno a teatro e all’idea dello stare insieme” ha sottolineato il presidente Strada.
Ilario Grazioso

© Riproduzione riservata
Commenti