Cronaca
Commenta

Si presenta in commissariato
violando la quarantena: denunciato

Protagonista un 43enne indiano, residente a Offanengo, che necessitava il rinnovo del permesso di soggiorno

Si era presentato in commissariato ma avrebbe dovuto essere in isolamento poiché positivo al coronavirus.

E’ stato denunciato il 43enne indiano di Offanengo – regolare sul territorio nazionale – che qualche settimana fa era agli uffici Pasi (Polizia Amministrativa Sociale e dell’Immigrazione) per il rinnovo del permesso di soggiorno.

Gli stessi uffici, nei giorni seguenti, hanno svolto gli accertamenti realtivi alla pratica richiesta dall’uomo scoprendo che aveva violato la normativa prevista dal Testo Unico delle Leggi Sanitarie.

Alla conferma da parte della AST Valpadana che il soggetto era perfettamente al corrente della limitazione, quest’ultimo è stato denunciato e segnalato all’Ente sanitario preposto.

“Le misure di contenimento del contagio adottate dal Commissariato in ottemperanza delle varie direttive governative e del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, quali sanificazione, distanziamento, utilizzo della mascherina e dei divisori di protezione in ogni postazione, hanno evitato che i soggetti che in questo ufficio sono venuti in contatto con il predetto indagato venissero infettati”, ha spiegato il vice questore Bruno Pagani.

“Si raccomanda a chiunque abbia un appuntamento presso questi uffici per lo svolgimento di qualsivoglia pratica e sia sottoposto a limitazioni per quarantena obbligatoria o fiduciaria di attenersi scrupolosamente a tale obbligo contattando telefonicamente l’ufficio preposto per ottenerne uno successivo”.

© Riproduzione riservata
Commenti