Cronaca
Commenta

Metro M3 a Paullo: il Consiglio
di Crema sostiene il progetto

Un ordine del giorno, quello appena votato all’unanimità dal Consiglio comunale di Crema, che impegna l’Amministrazione a “essere parte attiva con tutti gli Enti coinvolti a sostenere fortemente l’azione promossa da Città Metropolitana di Milano con il Governo centrale”.

Il documento varato riguarda il prolungamento della Mm3 fino a Paullo: un’opera della quale si discute dalla metà degli anni ’90. “Abbiamo visto che la convergenza politica è unanime verso questo percorso”, ha commentato il sindaco Bonaldi.

La metro – e la metropoli – sembra dunque un passo più vicina. Nel 2017 era stata presentata una prima proposta di accordo tra Città Metropolitana, alcuni comuni del Milanese e del Cremasco e Provincia di Cremona, e nel 2019 era stato formalmente affidato l’incarico, sottoscritto dagli Enti coinvolti.

Enti che, un anno dopo, sono stati messi a parte delle soluzioni individuate attraverso lo studio di fattibilità, tra le quali si era ipotizzata anche una linea ferroviaria tra San Donato e Crema, infattibile, però, a causa dei costi elevati.

Lo scorso novembre si è svolto un ulteriore incontro tra Enti per presentare l’esito finale dello studio, che rappresenta il primo dei livelli progettuali che possono essere candidati alle linee europee della Next Generation.Eu, per un valore di 1.100.000.000 di euro.

“La necessità di trasporto lungo la Paullese è un’esigenza sentita, anche dai comuni cremaschi”, ha aggiunto il primo cittadino. L’atto approvato sarà inviato alla Provincia di Cremona, che farà da collettore dei documenti assunti dal territorio cremasco.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti