Lettere
Commenta

Non possiamo
sbagliare la campagna
vaccinale

da Matteo Piloni - consigliere regionale Pd

Bertolaso, il consulente di Fontana e della Moratti per la campagna vaccinale anti-covid, il giorno della partenza della campagna per gli over 80 è venuto a visitare l’Ospedale di Cremona. Un bel gesto di attenzione.

Durante la visita ha dichiarato “Se ci sono le dosi, finiremo di vaccinare gli anziani entro Pasqua”. Partendo dal presupposto che Pasqua quest’anno è il 4 aprile, e che la campagna è iniziata giovedì 18 febbraio, si tratta di vaccinare gli anziani over 80 in 46 giorni. Sarebbe il massimo!

In provincia di Cremona, seconda l’ultimo censimento Istat (1° gennaio 2020), la popolazione anziana over 80 conta 28.676 persone.
Distribuiamo 14mila anziani su ciascuna delle due Asst della nostra provincia: Cremona e Crema.

L’Asst di Cremona ha previsto le vaccinazioni dalle 9 alle 12, da lunedì a venerdì, ipotizzando di vaccinare ogni giorno 100 persone circa a Cremona e 50 circa all’Oglio Po di Casalmaggiore. L’ospedale di Crema ha previsto di vaccinare 240 persone al giorno, dalle 8 alle 18, sette giorni su sette.

In questa situazione, con tutti i vaccini a disposizione, si prevede che a Cremona (Oglio Po compreso) ci vorranno 93 giorni, mentre a Crema 60. A Crema quindi verso la metà di aprile, mentre a Cremona oltre la metà di maggio.

Inoltre ci sono segnalazioni di cittadini del Cremonese che hanno ricevuto l’sms della Regione indicando loro di recarsi a Crema, anziché a Cremona. Trattandosi di persone anziane, non è certamente il massimo della comodità.

Qual’è il punto? Che per vaccinare, oltre ovviamente ai vaccini, servono i medici.
A Cremona, secondo quanto ha riportato il direttore sanitario dell’ospedale, alcuni medici inviati dal commissario straordinario Arcuri, dopo la selezione, non avrebbero accettato di venire a Cremona, mentre a Crema per lo più si tratta di personale interno che ha dato la disponibilità a vaccinare dopo il proprio turno.

Se Bertolaso, invece di venire a Cremona a ‘sparare’ date a caso, si accertasse della situazione reale e, insieme ai vaccini, aiutasse i nostri ospedali come quello di Cremona a trovare personale per le attività di vaccinazione, farebbe senz’altro più bella figura.

La campagna vaccinale non possiamo sbagliarla, e dobbiamo essere prontissimi quando inizieranno le vaccinazioni per tutti.

© Riproduzione riservata
Commenti