Economia
Commenta

Effetto Covid sui mutui, in provincia l'importo medio è 121mila euro

L’importo medio del mutuo richiesto nel quarto trimestre del 2020 in provincia di Cremona è 121.098. Si tratta di uno dei valori più bassi registrati in Regione Lombardia. Solo a Pavia e Mantova si registrano importi più bassi.

E’ quanto emerge dall’analisi condotta da Facile.it e Mutui.it su un campione di oltre 76.300 richieste di finanziamento raccolte nella regione, nel corso del quarto trimestre 2020 il valore medio degli immobili oggetto di mutuo è diminuito del 4,8% rispetto all’anno prima, stabilizzandosi a 211.831 euro.

L’analisi si proponeva di capire anche quale fosse stato l’impatto del Covid-19 sul mercato degli immobili residenziali in Lombardia.

Nonostante la pandemia e le limitazioni imposte dai lockdown, nel 2020 l’importo medio richiesto dagli aspiranti mutuatari lombardi è stato pari a 149.000 euro, valore in aumento dell’1,2% rispetto a quello rilevato nel 2019.

Guardando ai dati su base provinciale, al primo posto ci sono gli aspiranti mutuatari di Milano (165.286 euro), seguiti dai richiedenti mutuo di Como (146.776 euro), di Monza e Brianza (142.616 euro) e di Varese (137.298 euro).

© Riproduzione riservata
Commenti