Lettere
Commenta

Piano energetico ambientale
provinciale: con il Pd
siamo alle solite

da Fratelli d'Italia - Circolo di Crema

Siamo alle solite. Il Partito Democratico, come  fa da anni, pur essendo minoranza nel paese, ha il “vizietto” di prendere decisioni che vincoleranno il futuro nostro e dei nostri figli in maniera importantissima, specialmente quando si tratta di argomenti rilevanti. E’ il caso del piano energetico ambientale provinciale che ha avuto la caratteristica di essere stato discusso solo e unicamente nelle segrete stanze del Comune di Cremona ( Bonaldi docet), senza aver coinvolto la minoranza, come ammesso dallo stesso Sindaco di Cremona Galimberti.

Non vogliamo entrare nel merito del piano stesso ma ancora una volta di più i ” dem” decidono di arroccarsi senza confronto. E questo avviene regolarmente da sempre. Limitandoci al cremasco ricordiamo la vicenda SCRP, il (mal)funzionamento dell’area omogenea, il futuro di Finalpia.

Su temi così impattanti un confronto serio sarebbe sicuramente d’obbligo e “democratico”, parola di cui la sinistra sembra ormai scordarsi da troppo tempo. Come circolo cittadino di Crema di Fratelli d’Italia invitiamo a riflettere sulle posizioni prese in particolare sul piano energetico ambientale, stante il diffuso malcontento espresso da molti Sindaci del territorio.

E a proposito cosa ne pensano il comune di Crema (sindaco Bonaldi) e Area Omogenea (presidente Casorati)? Sono in imbarazzo per il comportamento dei loro ” cugini cremonesi”?

Forse la Sinistra dovrebbe iniziare a capire che amministrare il territorio significa confrontarsi e cercare di proporre le soluzioni migliori e maggiormente condivise. Purtroppo sappiamo che è una speranza vana.

© Riproduzione riservata
Commenti