Ultim'ora
Commenta

Pizzaiolo egiziano accusato di
violenza su una 14enne. Assolto.
Il pm aveva chiesto 8 anni

Era accusato di violenza sessuale su una 14enne e per lui il pm aveva chiesto una pena di 8 anni e 4 mesi di reclusione. Il giudice per l’udienza preliminare, invece, lo ha assolto con formula piena. L’uomo, un 40enne egiziano di professione pizzaiolo, era stato accusato di aver costretto ad avere un rapporto sessuale completo la figlia della sua ex compagna. Per quel reato, l’imputato, difeso dall’avvocato Giorgio Lazar e processato con il rito abbreviato, era stato messo agli arresti domiciliari in seguito alla denuncia della ragazza, depositata nel novembre del 2019 a Crema, mentre successivamente era scattato il divieto di avvicinamento alla giovane. Misura caduta con l’assoluzione. La mamma della ragazza era parte civile, ma all’udienza non si è presentata. La parola dell’imputato contro quella della ragazza. Il gup ha creduto alla versione del pizzaiolo, che aveva raccontato di essere stato anche ricattato dalla 14enne. Dopo l’episodio della presunta violenza, la giovane si sarebbe presentata ad una festa dove aveva raccontato di essere stata violentata.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti