Ultim'ora
Commenta

Natale a Crema: luci accese dal
2 dicembre, ma niente eventi
né bancarelle di Santa Lucia

Foto d'archivio

Sarà strano, per i bambini cremaschi, non vedere in piazza le tradizionali bancarelle di Santa Lucia. A confermare l’annullamento dell’evento che da decenni regala un momento magico ai più piccoli (ma non solo), una nota dell’Amministrazione comunale che ha altresì annunciato l’assenza di “ogni evento che possa radunare persone per l’accensione dell’albero”. Il ‘Giorgione’, dunque, si illuminerà in solitaria.

Sarà un Natale diverso, più contenuto, “ma sarà comunque Natale”. Le luminarie, allestite in queste settimane, saranno accese in città la sera del 2 dicembre, così come l’albero, che torna quest’anno in piazza Duomo. Piazza Garibaldi sarà invece illuminata da una grande stella cometa.

Ma niente eventi, nessun momento di convivialità con cioccolata, vin brulè e musica, come da qualche anno l’Amministrazione era solita procedere per dare avvio al periodo natalizio. “Purtroppo non possiamo fare di più: le limitazioni agli assembramenti sono tali e anche giuste, ma siamo convinti che nel periodo di dicembre questi elementi scenografici aiutino non solo il commercio, e vedremo quali saranno le norme con le quali verrà riaperto per le festività, ma lo spirito di ciascuno di noi; il nostro invito è quello di vedere le luci di Natale come un incoraggiamento a pensare con fiducia a un futuro molto prossimo nel quale si ripartirà tutti assieme”, commenta l’assessore al Commercio Matteo Gramignoli.

Il Natale di Crema è frutto della collaborazione tra l’Amministrazione comunale e la Camera di Commercio che ha deliberato il suo contributo, di 15 mila euro, al DUC, il nuovo Distretto Urbano del Commercio di Crema appena istituito. Le vetrofanie saranno consegnate ai commerciati del centro storico, senza però chiedere alcun contributo.

ab

© Riproduzione riservata
Commenti