Ultim'ora
Commenta

Le proposte anti-Covid: smart
working e didattica a distanza
Restrizioni a movida e sport

Misure in vigore già a partire da domani, sabato 17 ottobre

E’ terminato l’incontro del presidente regionale Attilio Fontana con i sindaci dei comuni capoluogo della Lombardia. Tra le misure proposte c’è innanzitutto una didattica a distanza alternata per le superiori, anche se “non è detto che coinvolga tutte le classi”. Al vaglio, inoltre, una “distribuzione dell’inizio dell’attività scolastica” e l’adozione pure da parte delle università della didattica a distanza. L’obiettivo è quello di ridurre le persone che necessitano del trasporto pubblico locale, anche se al momento non verranno introdotte ulteriori norme circa la capienza sui mezzi.

Subiranno “ridimensionamenti” le sale giochi, mentre scatterà il divieto di consumare bevande su suolo pubblico “dopo una certa ora”, probabilmente le 21.00 o le 22.00. Fontana ha comunque sottolineato che ci sono “due o tre proposte per quanto riguarda la movida” che verranno sottoposte al Comitato Tecnico Scientifico. Misure saranno inoltre adottate anche per aumentare le percentuali di smart working. Per quanto riguarda lo sport, invece, ecco la sospensione dei “ogni attività per i dilettanti degli sport di contatto”, ma gli allenamenti dovrebbero proseguire. Al vaglio anche una revisione delle capienze degli impianti sportivi.

Fontana si è detto “meno preoccupato rispetto a marzo” perché “oggi abbiamo maggiore conoscenza del virus”. I lombardi devono “stare molto attenti, ma non ritengo debbano essere preoccupati”. Il governatore ha poi chiarito: “Non ci sono focolai in Regione, solo zone con maggiori contagi”. Le misure proposte, al termine di un incontro nel quale “c’è stata la massima condivisione e partecipazione, saranno sottoposte al Comitato Tecnico Scientifico, con il presidente regionale che poi ratificherà le decisioni emettendo una nuova ordinanza stasera, venerdì 16 ottobre, e che sarà in vigore già a partire da domani. L’attuale ordinanza, firmata nella serata di ieri, aveva effetto fino a lunedì 19 ottobre.

© Riproduzione riservata
Commenti