Ultim'ora
Commenta

Il Parco del Serio accanto
alle scuole con i progetti
di educazione ambientale

Le scuole hanno aperto da una decina di giorni ed il Parco regionale del Serio intende offrire agli studenti di ogni ordine e grado, frequentanti gli Istituti inseriti all’interno del territorio di competenza del Parco, la sua offerta di educazione ambientale ed alla sostenibilità.

Una quarantina i progetti proposti ai dirigenti scolastici e ai referenti di educazione ambientale, diversificati tra i vari ordini dalla scuola dell’infanzia, alla primaria e alla scuola secondaria di primo grado, senza dimenticare le collaborazioni specifiche con le scuole superiori, volte alla scoperta, alla valorizzazione e alla promozione di quella cultura ambientale legata al territorio, da sempre uno degli obiettivi del neo presidente Basilio Monaci e di tutto lo staff del Parco. Sul sito www.parcodelserio.it, l’offerta completa per l’anno scolastico 2020-2021, con l’indicazione dei riferimenti da contattare al fine di calibrare i progetti in base ai bisogni della singola scuola.

“Il Parco del Serio come un vero e proprio laboratorio all’aria aperta, utile a conoscere, apprezzare e cogliere il fascino del nostro territorio” commenta il presidente Basilio Monaci, specificando che i temi trattati dai vari percorsi proposti hanno tutti natura trasversale e mirano a far compiere un vero cambio di paradigma culturale, in grado di tener conto della stretta relazione tra conservazione dell’ambiente, salute dell’uomo e necessità di promuovere la transizione ecologica.

Considerata la fase di emergenza sanitaria che ancora stiamo vivendo, per la maggior parte delle attività proposte sarà possibile lo svolgimento all’aperto a contatto con la natura, in particolare nei mesi autunnali e primaverili, con la possibilità di effettuare lavori didattici direttamente nei giardini scolastici, limitando così gli spostamenti. L’attività di educazione ambientale del Parco non si ferma qui, perché c’è sempre il concorso “Semi ambasciatori di biodiversità” organizzato da regione Lombardia, i cui supporti didattici sono presenti nel web, anche sui siti www.areaparchi.it e www.educazionedigitale.it.

“L’attività di educazione ambientale mira a far toccare con mano i problemi ambientali e a formare nei bambini e nei ragazzi la capacità di rilevare, analizzare e proporre soluzioni. Le proposte del Parco – commenta Ivan Bonfanti, ecologo e responsabile del settore ecologia e ambiente del Parco – prevedono sempre attività pratiche associate a parti teoriche, necessarie a comprendere le esperienze. Allo stesso tempo gli alunni sono invitati a costruire relazioni tra di loro e collaborare per ideare soluzioni innovative, in autonomia”.

Oltre al corposo programmo presentato alle scuole, ed i cui materiali divulgativi saranno pubblicati sul sito del Parco, restano sempre possibili ulteriori forme di collaborazionein coprogettazione con gli insegnanti, sia per svolgere escursioni guidate nelle due riserve naturali del Parco (Malpaga Basella nell’area bergamasca e Palata Menasciutto nel cremasco), sia per progetti specifici con le scuole superiori, nell’ambito dell’alternanza scuola lavoro, ora PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento).

Per tutte le info: https://www.parcodelserio.it/page/educazione-ambientale/progetti-didattici/

Il presidente del Parco Basilio Monaci

© Riproduzione riservata
Commenti