Ultim'ora
Commenta

'I Mondi di Carta 2020:
ricordando, ripartendo
dalla cultura e dall'incontro'

Nove giorni e oltre 20 appuntamenti dedicati alla città per progettare una “nuova normalità”

Dal 3 all’11 Ottobre va in scena a Crema (Cr) I Mondi di Carta, Festival cultural-gastronomico che annuncia l’autunno con un ricercato palinsesto di appuntamenti -oltre 20- all’insegna del buon vivere: incontri con autori e artisti, concerti, mostre, spettacoli teatrali, degustazioni e molto altro ancora. Tutti gli eventi si svolgeranno per la prima volta negli spazi della Fondazione Teatro San Domenico; la kermesse, alla sua ottava edizione, ha il patrocinio del Comune di Crema, dell’Assessorato alla Cultura, dalla Regione Lombardia e del MIBACT, del Touring Club Italiano e viene realizzato in collaborazione con la Pro Loco di Crema. L’Associazione organizzatrice propone quest’anno un Festival più snello nella formula, ma molto vario e particolare, operosamente costruito nonostante le limitazioni imposte dal lockdown e dalle molteplici difficoltà di questo periodo. Un piccolo miracolo possibile grazie all’entusiasmo e alla passione di tutti i soci che hanno più che mai creduto nella cultura dell’incontro e della condivisione. Fra i grandi ospiti ed interessanti eventi anche in questa edizioni: la scrittrice Ben Pastor, la la regista teatrale Andree Ruth Shammah, il giovane cantante Pierdavide Carone, il gruppo NovansambleElisabetta Sgarbi, il giornalista Ferruccio De Bortoli e moltissimi altri. La manifestazione si svolgerà in piena sicurezza nel rispetto delle normative vigenti per contrastare il Covid-19.

Nuova location per tutti gli eventi: Il Teatro San Domenico e i suoi chiostri
Se il mantra post-lockdown è “bisogna tornare alla normalità”, i Mondi decidono invece di cambiare tutto, a partire dalla location, che per la prima volta dopo sette anni felicemente trascorsi al Centro Culturale Sant’Agostino, si sposta negli spazi della Fondazione San Domenico: il Teatro e i due pregevoli chiostri, cornice ideale per i molti appuntamenti con la musica,  la recitazione e per i talk con i personaggi della cultura e dello spettacolo. A due passi dal Duomo e dal Mercato Austroungarico, altri centri nevralgici della “vita mondana”, come scherzosamente potremmo chiamare le due settimane dei Mondi di Carta.

3 Ottobre: in piazza Duomo per la grande inaugurazione
Si parte sabato 3 Ottobre alle 17,30 in Piazza Duomo con il disvelamento di un’opera “segreta”, che aprirà ufficialmente la porta alla Kermesse, L’opera d’arte veglierà sulla manifestazione per due settimane, accogliendo artisti, amici, turisti e… i cremaschi, naturalmente, a cui questa edizione è dedicata in segno di omaggio per il coraggio, la dignità e la serietà che li ha contraddistinti nell’affrontare l’emergenza Covid. Dopo la cerimonia in Piazza Duomo, alle 18.30  l’evento proseguirà nel Foyer del Teatro San Domenico per l’inaugurazione della mostra fotografica di Marcello Ginelli “La Havana – Viaggio di una notte”.

Ricordando, ripensando, ripartendo: la memoria per progettare il futuro
“Ricordando, ripensando, ripartendo” è il titolo scelto quest’anno per celebrare e dare una testimonianza di fatti, persone, pensieri ed emozioni vissute dai cremaschi nei lunghi mesi del picco pandemico, con lo sguardo rivolto al futuro, naturalmente. Il Presidente dell’Associazione I Mondi di Carta Enrico Tupone spiega le ragioni di questa dedica: “Renderemo omaggio a chi è mancato senza addii, a chi ha lottato in prima linea, a chi è arrivato da lontanissimo per aiutare sconosciuti fratelli in difficoltà, a chi silenziosamente ha fatto la sua parte, e continua a farla. Ragioneremo sul dopo, ripartiremo da un nuovo inizio e l’arte ancora una volta ci fornirà un linguaggio universale per lenire le ferite che ancora sanguinano unendoci nell’abbraccio rigenerante dell’amicizia”.

Cuba nel cuore: una toccante mostra fotografica e una cena benefica con il Console cubano
Tutti ricordiamo con gratitudine la delegazione di medici e infermieri arrivati da Cuba nel Marzo scorso per contribuire all’allestimento dell’ospedale da campo militare di Crema, rivelatosi poi fondamentale nell’accogliere il picco di ricoverati per Covid-19. Quei giorni verranno celebrati da  “La Havana – viaggio di una notte”, mostra fotografica allestita nei Chiostri del Teatro San Domenico con le toccanti immagini di Cuba scattate dal fotografo Marcello Ginelli. Il ricavato della vendita delle fotografie verrà devoluto dall’autore all’Ospedale Pediatrico dell’Havana a Cuba. Mercoledì 7 Ottobre alle 20.00 l’amicizia verrà ulteriormente rinsaldata con la complicità della tavola cremasca in una Cena di Gala a fini benefici intitolata  “L’Avana incontra Crema” alla Trattoria Via Vai di Ripalta Cremasca. Sarà presente, oltre alle autorità cittadine, il Console Cubano.

Con il Franco Agostino Teatro Festival,  una collaborazione per dialogare con i giovani di talento
Grazie al sodalizio con il Franco Agostino Teatro Festival e la sua Presidente Gloria Angelotti e in collaborazione con il Caffè Letterario di Crema, lunedì 5 Ottobre alle 21.00 appuntamento al Teatro con la scrittrice Ben Pastor che,  con “l’intercessione” di Paolo Gualandris, incontrerà i giovani scrittori a margine della premiazione del Concorso di Scrittura “Io sono te – tu sei me”.  Mercoledì 7 ottobre alle 11.00, sempre al San Domenico, l’attore Alessandro Gallo sarà protagonista di un incontro dal titolo “Tocca a Noi”: un giovane artista in dialogo con i giovani di Crema, per ragionare insieme senza confini, come solo chi frequenta i territori della creatività sa fare.

I sabati dei Mondi: tanta musica… degna di nota
L’apprezzata collaborazione con il Crema Jazz Art Festival porterà sabato 3 Ottobre alle 21.00 sul palco del Teatro San Domenico la cantante Cinzia Roncelli e il pianista Giovanni Mazzarino con il progetto “So in Love”, tributo alla musica di Cole Porter. Sabato 10 Ottobre alle 10.30 è invece atteso al Mercato Austroungarico di Piazza Trento e Trieste il poliedrico Alessandro Bosio, cantante e  bodybuilder molto amato dai piccoli (generosamente impegnato anche Domenica 11 alle 10.30 sempre al Mercato Austroungarico in una sessione di esercizi e coinvolgimento muscolare).  Nel pomeriggio dello stesso giorno, alle 16.30, tutti al Teatro ad ascoltare Pierdavide Carone che presenterà il suo ultimo lavoro dedicato a medici e infermieri in prima linea nella cura del Covid in un originale concerto/intervista a cura di Walter Bruno. Cambio di palco alle 18.30 per accogliere Cara, cantautrice conosciuta anche per la collaborazione con Fedez nel brano “Le feste di Pablo”. Alle ore 21.00 al Teatro San Domenico è previsto il finale di questo sabato tutto musicale: sul palco i  Novensemble Orchestra, giovani musicisti classici che spaziano nei diversi generi musicali. “Classicamente moderna” è il titolo del loro spettacolo, dedicato alla memoria di Gigi Magni, socio storico dei Mondi di Carta.

Il grande Teatro… a Teatro!
Per valorizzare la scelta del Teatro San Domenico di Crema quale nuova location della Kermesse, sono in cartellone alcuni appuntamenti teatrali di alto livello.  Domenica 11 alle ore 16.00, Antonio Bozzo accoglierà Andrée Ruth Shammah, anima del Franco Parenti di Milano,  firma prestigiosa su spettacoli con Giovanni Testori, Isabella Ferrari, Antonio Albanese, Gioele Dix, collaborazioni con Giorgio Strehler e Paolo Grassi…
Domenica 11 Ottobre alle ore 21.00 lo spettacolo “La fine del mondo storto” con Luigi Ottoni e Dante Borsetto, tratto da un romanzo di Mauro Corona.

Le degustazioni… Italian Style
Il tema della gastronomia è sempre stato centrale in questo Festival: una conviviale condivisione di storie, tradizioni, conoscenze, ricordi ed esperienze famigliari. Da che Mondo e Mondo… ai Mondi di Carta le degustazioni guidate (da prenotare su info@imondidicarta.it, ingresso €5,00) sono fra gli appuntamenti più apprezzati e così anche quest’anno la Food Blogger Annalisa Andreini ci offrirà sapienza e leggerezza portandoci per mano attraverso i sapori più amati della nostra magnifica penisola. Domenica 11 Ottobre alle 10.00 faremo “Colazione all’italiana” nel Foyer del Teatro San Domenico con caffè e brioche… naturalmente! Nel pomeriggio, alle 17.30 scopriremo alcuni oli EVO tipici delle Regioni italiane “Quel filo d’olio che unisce l’Italia” è il titolo di questo golosissimo appuntamento.

I Mondi… delle donne
Venerdì 9 Ottobre alle 21.00 al Teatro San Domenico, il Prof. Carlo Selmi, docente di Humanitas University e responsabile di Reumatologia e Immunologia clinica di Humanitas, ci condurrà in un affascinante viaggio nel mondo della Medicina di genere e del sistema immunitario al femminile, per aiutarci a capire come siamo fatti e perché uomini e donne si ammalano (e guariscono) in maniera diversa. Sabato 10 Ottobre Ore 17.30 nella Sala Bottesini del Teatro San Domenico è attesa un’ospite di prestigio, Elisabetta Sgarbi. Editore, regista, direttore artistico dello storico  Festival culturale  La Milanesiana  verrà intervistata da Antonio Bozzo.
Domenica 11 Ottobre alle ore 11.00 al Teatro San Domenico torna dal pubblico di Crema una fra le più amate e seguite amiche dei Mondi di Carta, Paola Villani medico chirurgo e osteopata,  insignita del prestigioso Young Investigator Award. “L’attesa e la speranza” è il titolo della conversazione guidata dalla Dott.ssa Rosalba Torretta, psicoterapeuta e animatrice degli appuntamenti dedicati al benessere psicofisico. Ancora Domenica 11, alle ore 15.00 presso la Sala Bottesini del Teatro San Domenico (primo piano), Walter Bruno  intervisterà  una talentuosa donna di scienza, Agata Marta Soccini, cremasca, docente e ricercatrice in informatica all’Università di Torino che lavora a sistemi di realtà virtuale per aiutare persone con lesioni cerebrali.

Benessere psicofisico, consulenze gratuite con originali proposte adatte a tutti
Giovedì 8 ottobre alle 21.00 la dottoressa e scrittrice Maria Giovanna Luini sarà protagonista del talk “Siamo energia: la salute e il potere dell’equilibrio”. La serata è organizzata in collaborazione con Banca Mediolanum. Domenica 11 Ottobre nei Chiostri del Teatro San Domenico sono in programma le sempre seguitissime consulenze gratuite dei Mondi di Carta, dalle 10.00 alle 19.00. Armocromia, Pilates, consulenze di moda capelli e Yoga della risata le originali proposte di questa edizione. Le proposte sono state selezionate dalla Dott.ssa Rosalba Torretta.

Il futuro che ci aspetta: il grande giornalista Ferruccio del Bortoli per il saluto finale
Domenica 11 alle 18.00 al Teatro San Domenico una riflessione sul domani che ci attende in un periodo caratterizzato dall’incertezza, dal timore che nulla potrà più essere come prima. Chi meglio di  Ferruccio De Bortoli, editorialista del Corriere della Sera intervistato da Walter Bruno, potrà salutarci con uno sguardo lucido e consapevole?

In questo ultimo miglio del 2020, l’anno più difficile che si ricordi dal dopo guerra, i Mondi di Carta offrono dunque alla città un Festival del ricordo e della riflessione, della nostalgia e della speranza.

© Riproduzione riservata
Commenti