Cronaca
Commenta

Il 28 settembre al Famedio del Comune scoperta una lapide in memoria delle vittime Covid

Il prossimo 28 settembre alle 17, presso il Famedio del palazzo comunale a Crema, verrà inaugurata una lapide realizzata in segno di ricordo perenne per i concittadini mancati nei terribili mesi della pandemia da Covid19. La cerimonia, aperta al pubblico e gestita secondo i criteri vigenti della distanza fisica e del contrasto alla pandemia, prevede lo scoprimento della lapide e la lettura dei nomi di tutti i deceduti da parte dei rappresentanti eletti dei cittadini.

Di seguito il testo della lettera che il sindaco Stefania Bonaldi ha spedito a tutte le famiglie colpite da una perdita nel periodo dal 20 febbraio al 31 maggio 2020.

Gentili familiari

Ricevete questa lettera perché avete perso un familiare nel periodo che va dal 20 febbraio al 31 maggio del 2020.

Mesi tragici per la nostra Comunità, segnati da lutti che, riconducibili ufficialmente o meno al Covid, si sono tutti consumati nella solitudine, nella fatica, nella disperazione, per il doveroso rispetto delle norme che ponevano forti limitazioni, atte a contenere il contagio.

Sono quindi mancati tutti quei riti di accompagnamento che, se non ci restituiscono coloro abbiamo perso, ci aiutano a convivere con il loro ricordo e ci fanno sentire la vicinanza e l’affetto della comunità.

Per ricordare tutti questi nostri concittadini e concittadine deceduti in questi momenti drammatici abbiamo deciso di apporre una lapide nel Famedio di Piazza Duomo e vi invitiamo pertanto ad un momento, che vuol essere semplice ma sentito, nel quale discopriremo la targa e leggeremo la dedica della nostra città.

Questo avverrà il giorno 28 settembre alle ore 17 presso Piazza Duomo, nel cuore della città, proprio a simboleggiare il cuore di tutti i cremaschi e le cremasche. Saranno con noi il Vescovo di Crema, Mons. Daniele Gianotti, gli Assessori ed i Consiglieri Comunali della città.

La vostra presenza sarà gradita e preziosa, ovviamente con la raccomandazione di rispettare anche in quella occasione le regole del distanziamento e dell’uso delle mascherine, che ormai accompagnano la nostra quotidianità.

Con la speranza di incontrarvi, vi mando un abbraccio affettuoso.

Stefania Bonaldi

Sindaco di Crema

© Riproduzione riservata
Commenti