Ultim'ora
Commenta

Comune di Ripalta Cremasca
e Fondazione san Domenico:
al via l’Autunno ripaltese

Presentate ieri sera presso il foyer del san Domenico, le iniziative di collaborazione tra la Fondazione san Domenico e il comune di Ripalta Cremasca, a partire dal concerto “ Woman in love”, che si terrà giovedì 17 settembre con inizio alle 21, presso il giardino di villa San Michele di Ripalta Cremasca, dal Maestro Alessandro Lupo Pasini al pianoforte e Debora Tundo alla voce. Il presidente della Fondazione san Domenico, Giuseppe Strada ha ringraziato il comune di Ripalta Cremasca per la vicinanza e per la disponibilità della location di Villa san Michele, anticipando qualche novità che ci potrà essere pur con numeri ridotti per le normative Covid, anche all’interno del san Domenico: si pensa a 3 spettacoli teatrali nei prossimi mesi autunnali.
Mostre, arte, musica. Presenti alla conferenza anche gli amministratori di Ripalta Cremasca, il sindaco Aries Bonazza e l’assessore Corrado Barberi, che hanno illustrato l’iniziativa e ricordato come per le ovvie ragioni sono stati costretti a rinunciare al consueto cartellone del Giugno Ripaltese, per il quale avevano avuto anche un contributo regionale. “Abbiamo investito tanto negli ultimi 6 anni e questa proficua collaborazione con il Teatro san Domenico prosegue – ha detto il sindaco Bonazza – riproponiamo le iniziative, cambiandone il nome in Ottobre ripaltese, con una scaletta ridotta, ma senza rinunciare alla qualità, pur con tutte le norme previste per il contenimento del contagio da Covid 19”. Ricco il cartellone dell’edizione straordinaria dell’ Autunno Ripaltese che sostituisce la rassegna estiva, da oggi all’11 ottobre, grazie alla collaborazione con Avis, Pro Loco di Crema, Fondazione san Domenico e regione Lombardia: arte, musica, spettacolo, sport, per tutte le età, con l’obiettivo di recuperare le tradizioni locali. Per gli eventi in presenza, a Villa san Michele giovedì 17 settembre, e a Villa Bonzi sabato 3 ottobre, i biglietti sono in vendita presso la biglietteria del san Domenico e presso il comune di Ripalta Cremasca.
Il concerto di giovedì. Debora Tundo presentando il concerto di Villa san Michele allestita a tema anni ’40, sottolinea la decisione di utilizzare le figure femminili nella musica, per dare un’immagine di speranza e sicurezza. “Quella che può dare un grembo materno, attraverso la musica che trasmette sentimenti forti, e la musica leggera, che mette insieme musica e poesia”, osserva Debora Tundo parlando dei brani in programma e che hanno rappresentato le donne nel mondo musicale, quelle donne che hanno raggiunto le vette più alte partendo dall’anonimato”. Per il maestro Alessandro Lupo Pasini, “è un’occasione bella e importante, proietteremo sulla facciata di villa san Michele dei trailer calzanti rispetto ai brani, per un repertorio molto vario, che va da Edith Piaff, a Barbara Streisand, a Whitney Houston, per citare qualche nome .  
Voglia di cultura. In chiusura, il presidente Strada, parlando della restituzione delle quote per i biglietti relativi agli spettacoli che non si sono potuti tenere causa Covid ha voluto precisare: “Abbiamo aspettato fino ad ora, nella speranza di recuperare qualche data, non più possibile, così stiamo chiamando le persone proponendo loro tre modalità: i voucher, la restituzione dei soldi, oppure anche la possibilità di lasciare le quote a noi. E devo dire – conclude il presidente – che abbiamo avuto diverse risposte a questa nostra richiesta. Un segno di vicinanza e di affetto per il san Domenico, ed un segnale che c’è tanta voglia di cultura”.
Ilario Grazioso

© Riproduzione riservata
Commenti