Ultim'ora
Commenta

Gestione piscina, M5S
interroga il sindaco: 'Diverse
testimonianze negative'

E’ ancora polemica sulla gestione del Centro natatorio Bellini di Crema: sono i consiglieri comunali del M5S a presentare un’interrogazione, rivolta al Sindaco di Crema, “per acquisire ulteriori elementi riguardanti un capitolo, quello della piscina della nostra città, rispetto al quale la Giunta Bonaldi fa acqua da tutte le parti”. Questo, dopo “diverse testimonianze negative” pervenute su quanto sta accadendo nell’impianto.

La piscina è gestita dalla  società Sport Management, a cui la giunta, al fine di assicurare la riapertura del centro natatorio, ha stanziato “35.000 euro quale contributo per la rideterminazione economica dell’equilibrio economico finanziario per l’anno 2020 in ragione della sospensione delle attività sportive” e altri “150.000 euro quale contributo con vincolo di rimborso concesso da parte del Comune alla Società per far fronte alle manifestate esigenze finanziare inerenti il Centro Natatorio”. 

Su questi presupposti, il consigliere comunale Manuel Draghetti si chiede “su quale base e secondo quali criteri la Giunta Comunale ha erogato le cifre” ma anche “come sono stati spesi dalla società beneficiaria i fondi erogati dal Comune di Crema”. Inoltre, visto il contributo erogato a favore della società, il consigliere si chiede se “al Comune consta che Sport Management stia assolvendo ai propri obblighi, anche di natura economico-finanziaria, nei confronti di quelle realtà imprenditoriali che lavorano all’interno del centro natatorio”. Tra le domande poste dal consigliere, anche “se vi è l’allaccio alla rete elettrica”, “se verrà aperto il centro natatorio nella stagione dell’autunno/inverno e, in caso di risposta affermativa, quando è prevista l’apertura”, “se, durante la prossima stagione dell’autunno/inverno, sono previsti i corsi”, “quando e in quali modalità verranno restituiti i 150.000 euro di prestito che il Comune ha erogato a favore di Sport Management”.

© Riproduzione riservata
Commenti