Commenta

Don Botti: 'Auguri, padre Gigi
Gusta questa luce e ricorda
quanto è preziosa la tua vita'

Foto Sma - Società Missioni Africane

“Caro padre Gigi, buon compleanno! E il mio non vuole essere uno scherzo, anche se ci rimane il dubbio se possa essere buono un compleanno vissuto nella tua situazione. Come facevamo noi, di fronte a tali domande, ci saremmo guardati in faccia e avremmo risposto così: ‘Che c’è una crepa in ogni cosa, e da lì passa la luce(L. Cohen)’. Gusta oggi questa luce, anche se flebile, ma ti ricorda quanto è preziosa la tua vita, per tanti! Auguri, un abbraccio e una preghiera”.

Così don Mario Botti, parroco di Ombriano, ha voluto ricordare il compleanno dell’amico padre Gigi Maccalli, prigioniero dei jihadisti da 20 mesi.

Il religioso – che opera per la Società Missioni Africane – è stato rapito nella notte tra il 17 e il 18 settembre del 2018 nella propria casa a Bomoanga, in Niger. Un luogo dove padre Gigi ha portato per anni speranza e carità e che da tempo è flagellato dal caos. Gruppi di estremisti islamici hanno organizzato attentati e rapimenti nel Nord del Paese, in Mali e in Burkina Faso, cui si aggiunge la crisi economica che ha colpito agricoltori e allevatori, creando così le condizioni per un esodo di sfollati in cerca di posti meno pericolosi nei quali vivere. Il totale dei rifugiati è arrivato a 60mila.

 

Dopo oltre un anno di silenzio e preghiere, per gli amici di padre Gigi si è riaccesa la speranza quando il quotidiano ‘Avvenire’ ha pubblicato un video di pochi secondi dove si vede il religioso identificarsi, dichiarando anche la data di registrazione: 24 marzo. Padre Gigi è vivo e nelle immagini appare sì provato, ma in salute. Con lui anche un altro italiano rapito in Mali, Nicola Chiacchio.

Le veglie di preghiera per la liberazione del sacerdote madignanese non si sono mai fermate, neppure quando il video è stato diffuso. Anzi, si sono intensificate grazie alla consapevolezza che il rilascio potrebbe ora farsi più concreto.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti