Commenta

Coronavirus, Voltini: “Bene
prime misure, ora più liquidità
contro rischio chiusura"

“Le misure fin qui adottate per sostenere il comparto agroalimentare sono positive e necessarie, ma per salvaguardare la tenuta del sistema e scongiurare la chiusura di molte aziende in difficoltà, bisogna fare di più in termini di accesso al credito, di valorizzazione e salvaguardia del vero Made in Italy”. È l’appello lanciato da Paolo Voltini, Presidente di Coldiretti Lombardia, di fronte all’emergenza Coronavirus

“Bisogna lavorare per evitare speculazioni e ingiustificati ribassi dei prezzi dei prodotti agricoli – precisa il Presidente Voltini – attraverso un maggior controllo lungo tutta la filiera, anche in termini di trasparenza nelle importazioni, rafforzando così la valorizzazione del vero Made in Italy. Serve inoltre un’iniezione di liquidità immediata, attraverso proposte concrete che facilitino ulteriormente l’accesso al credito bancario. In questo senso è opportuno estendere fino al 100% la copertura del fondo di garanzia, così da dare nuova liquidità garantita al sistema”.

“Solo attraverso interventi veloci e concreti – conclude il Presidente Voltini – riusciremo a dare l’ossigeno indispensabile alla sopravvivenza delle imprese, colpite non solo dalle chiusure di negozi, dal blocco alla mobilità e dalle difficoltà negli scambi commerciali verso l’estero, ma anche dalle bizze del meteo che in queste ultime ore ha riportato freddo e gelo, dopo un inverno con temperature sopra la media”.

© Riproduzione riservata
Commenti