Commenta

Mobilità in calo e personale da
Russia e altre Regioni, ma 'dati
contagi in linea con altri giorni'

Non arrivano buone notizie circa la diffusione del coronavirus da parte del Governatore della Lombardia Attilio Fontana che in una conferenza stampa ha confermato che per oggi, domenica 22 marzo, “i dati sono in linea con quelli dei giorni scorsi”. In attesa dei numeri ufficiali, che verranno resi noti nel corso della giornata, Fontana ha ammesso: “Siamo allo stremo, dobbiamo fare in modo che si riducano i numeri e che la ‘linea’ vada in discesa”. Il Governatore ha quindi sottolineato come l’ordinanza emessa da Regione Lombardia sia “la più restrittiva che le norme ci consentono” e ha aggiunto: “Si è trattato di una decisione unanime, dopo aver sentito i sindaci, ma anche gli stakeholders del patto della competitività: abbiamo assunto questa ordinanza convinti che sia la cosa giusta da fare e che sia l’unica strada sia far capire alla gente che deve rimanere a casa”.

In questo senso, il vicepresidente Fabrizio Sala, ha dichiarato che “il dato della mobilità continua a scendere, quello riferito a ieri si attestava al 32%”, ma in Regione attendono di capire come sarà in un giorno feriale. Buone notizie arrivano anche dall’afflusso di personale medico e infermieristico: nel ponmeriggio di oggi ne arriverà un gruppo da Cuba e prossimamente anche dalla Russia. “Non posso che dire grazie agli uni e agli altri”, ha detto Fontana che ha anche detto che “all’invito formulato in maniera vibrante di ottenere medici da altre Regioni, hanno risposto in molti: da una prima stima oltre 1.500”.

© Riproduzione riservata
Commenti