Commenta

Ecocompattatori per
il Comune: la proposta
di Draghetti in una mozione

Installare degli eco-compattatori sul territorio comunale di Crema, allo scopo di incrementare la raccolta e il recupero delle bottiglie di plastica e dei contenitori di alluminio conferite dai cittadini, con buoni sconto da poter utilizzare direttamente in tutte le attività commerciali aderenti: questa la proposta contenuta nella mozione presentata dal consigliere Manuel Draghetti.

IL TESTO

Premesso che:

– un’efficiente raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani, finalizzata al raggiungimento di alte percentuali di differenziazione dei materiali riciclabili, rappresenta un’indispensabile pratica per il corretto vivere civile, sia per il possibile ritorno economico per le casse comunali che consentirebbe un alleggerimento della tassazione sui rifiuti, sia soprattutto per la tutela dell’ambiente che è imprescindibile da un ottimale stato di salute della collettività delle persone ma in generale di qualsiasi forma vivente del pianeta.

– l’Unione europea (con la direttiva 2008/98/CE) si è data l’obiettivo di diventare una “società del riciclo ad alto livello di efficienza”, cercando di limitare la produzione di rifiuti e di utilizzarli come risorse. La raccolta differenziata è parte essenziale di questo obiettivo;

Considerato che:

– in commercio esistono oramai da tempo sistemi (eco-compattatori) facilmente installabili ed utilizzabili che consentono di compattare, ad esempio, bottiglie di plastica (PET), flaconi in plastica (HDPE),  lattine di alluminio (ALU), piccoli RAEE, lampadine, batterie domestiche e toner, in modo da differenziare più agevolmente il rifiuto e ottimizzarne la sua raccolta;

– come da tempo avviene in molte città che già utilizzano questi sistemi, si potrebbe ripagare il conferimento dei rifiuti differenziabili negli eco-compattatori con dei buoni sconto da poter utilizzare direttamente in tutte le attività commerciali aderenti, soprattutto i piccoli e medi esercenti, con i quali il comune o l’azienda installatrice potrebbero stipulare delle convenzioni al fine di favorire anche il commercio di prossimità;

– la disponibilità e l’incentivazione all’utilizzo di eco-compattatore, sul territorio comunale, sarebbe da stimolo per favorire maggiore educazione ambientale e consentirebbe comportamenti virtuosi in termini di raccolta differenziata dei rifiuti da parte di più soggetti contemporaneamente, premiando in modo diretto e immediato i cittadini più scrupolosi ed offrendo agli esercizi commerciali aderenti una leva di marketing verso la propria clientela, che potrebbe rivelarsi di grande aiuto soprattutto nel periodo di congiuntura economica negativa che da qualche anno interessa la nostra nazione e il nostro paese.

– le amministrazioni di molti comuni in Italia hanno adottato gli eco-compattatori in comodato d’uso, quindi senza un aggravio di spese nel bilancio comunale.

– alcune aziende promotrici hanno realizzato dei veri e propri progetti educativi all’interno delle scuole primarie e secondarie, promuovendo e radicando la cultura per il rispetto dell’ambiente già fra i più piccoli.

– grazie alla possibilità di ridurre il volume dei rifiuti solidi riciclabili dell’80% si otterrebbero dei vantaggi economici, legati al miglior rendimento dei trasporti a cui sono legati e benefici ambientali in termini di riduzione di inquinamento atmosferico.

– Esistono nella Provincia di Cremona già dei precedenti (il primo è stato il comune di Soresina).

Si impegna la Giunta a:

– Prendere contatti con LineaGestioni, Consorzio.it, le associazioni di categoria, ed in generale tutti gli attori coinvolti, con l’intento di mettere in atto tutte le azioni necessarie al fine di:

o Predisporre un tavolo di lavoro per l’affidamento del servizio di raccolta, trasporto e recupero degli eco-compattatori;

o Studiare un sistema di conferimento e raccolta di bottiglie di plastica e lattine di alluminio tale da incentivare sia i cittadini che gli esercizi commerciali presenti sul territorio;

o Installare degli eco-compattatori sul territorio comunale al fine di incrementare la raccolta ed il recupero delle bottiglie di plastica e dei contenitori di alluminio conferite dai cittadini, con buoni sconto da poter utilizzare direttamente in tutte le attività commerciali aderenti;

© Riproduzione riservata
Commenti