Commenta

Iscrizioni scolastiche chiuse:
l'istituto comprensivo
Crema3 resta il preferito

Anche in provincia di Cremona, lo scorso 31 gennaio si sono chiuse le procedure di iscrizione online alle classi prime delle scuole primarie e secondarie mentre, per quanto riguarda la scuola dell’infanzia, la domanda resta in formato cartaceo. Il totale delle domande di iscrizione inoltrate alle classi prime delle scuole primarie per l’anno scolastico 2020/2021 è di 2.690, contro le 2.719 del 2019/2020. Il totale delle iscrizioni per le classi prime delle scuole secondarie di primo grado per l’anno scolastico 2020/2021 è invece di 3.062, rispetto alle 3.149 del 2019/2020. 
A Crema la maggior parte degli studenti ha scelto l’Istituto comprensivo Crema3 – attualmente sotto la guida del dirigente Carbone – che comprende le scuole primarie di via Braguti e Crema Nuova, oltre alla media Galmozzi, che spopola tra i ragazzi con 163 iscritti. In totale l’istituto ha visto 256 richieste.
Segue l’I.C. l’istituto comprensivo Crema1, che include le scuole del centro storico (Vailati e Borgo San Pietro) e quelle più periferiche di primo grado di Santa Maria, Castelnuovo e San Bernardino. L’i.c. Crema1 ha visto in totale 195 iscritti. Infine l’istituto Crema2 (Ombriano – elementari e medie – Sabbioni e Capergnanica) con 193 iscritti, di cui 79 alla primaria di primo grado e 114 alle medie. Si conferma dunque la tendenza degli ultimi anni, che ha premiato nuovamente il Crema3 (nel 2017 le iscrizioni erano state 209). 
«I dati vanno al momento considerati provvisori, in quanto non ancora consolidati sulle singole scuole. Entro la fine di febbraio, infatti, i numeri attuali potrebbero subire qualche aggiustamento al rialzo in funzione della possibile consegna di iscrizioni in formato cartaceo, ovviamente non ancora registrate negli archivi informativi dell’Ufficio scolastico regionale – precisa il dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale, Fabio Molinari -. Quest’anno i dati della primaria si dimostrano sostanzialmente stabili, con un trascurabile calo di 29 alunni nelle classi prime. Nella secondaria di primo grado, invece, si registra una diminuzione di 87 alunni. Un lieve ridimensionamento che va considerato di tipo fisiologico, in quanto rispecchia la dinamica demografica in decremento che ha riguardato la provincia di Cremona».

© Riproduzione riservata
Commenti