Commenta

Domani al Racchetti,
dalle 18 a mezzanotte:
‘La Notte del Liceo Classico’

Dopo lo straordinario successo dello scorso anno, domani porte aperte al Liceo Racchetti per la Notte Nazionale del Liceo Classico giunta alla sesta edizione. Dalle 18 alle 24, il Racchetti apre le sue porte assieme agli altri 429 licei italiani che hanno aderito a questo momento di festa e cultura. La manifestazione, alla quale il Racchetti aderisce per il secondo anno consecutivo è nata da un’idea di Rocco Schembra, docente del classico Gulli e Pennisi di Acireale (CT), ed è sostenuta dal Ministero della Pubblica Istruzione, con il partenariato di Rai Cultura e Rai Scuola. L’obiettivo è quello di dimostrare che il Liceo classico è ancora pieno di vitalità e forma studenti motivati, ricchi di talenti, abilità e competenze. Al Racchetti come nelle altre scuole italiane partecipanti all’iniziativa, studenti, docenti, genitori, amici e cittadini si ritroveranno tutti uniti nell’ideale di difesa, promozione e salvaguardia delle radici più autentiche, quelle della civiltà greco-romana.
Il programma. Eventi, rappresentazioni teatrali, letture animate, concerti, performance, mostre fotografiche e di arti visive, degustazioni ispirate al mondo antico, conferenze, dibattiti, incontri con gli autori, presentazioni di libri e letture di poesie. Un programma ricchissimo quello approntato dai ragazzi e dai docenti coordinati dalla prof.ssa Viviana Gambino, che si aprirà con i saluti istituzionali del dirigente scolastico Claudio Venturelli e della sindaca di Crema, Stefania Bonaldi e poi si snoderà tra le aule di via Palmieri che accoglieranno i visitatori presentando loro 26 eventi. Dopo il buffet allietato dall’esibizione musicale di Cassandra Tomella, alle 21 presso la palestra dell’Istituto ci sarà la rappresentazione teatrale Sciolti dalle catene a cura delle classi 4 A classico e 4 C scientifico e della prof.ssa Maria Teresa Mascheroni (un inno alla libertà di pensiero e all’istruzione, che invita a scoprire la realtà e che lo scorso giugno ha ricevuto un importante riconoscimento al Premio  Michele Mazzella per una drammaturgia giovane, concorso teatrale nazionale, patrocinato dal Miur). A seguire, dalle 22,30, due concerti: musica pop con Francesco Donarini e il rock esplosivo della band Excape.
Venturelli: “Unità di scuola”. Per il dirigente scolastico Claudio Venturelli: “Anche quest’anno aderiamo convinti all’evento, mediante il quale non solo si afferma l’indiscussa validità e lo straordinario potenziale formativo e creativo del liceo classico, ma anche si ribadisce l’insostituibilità del Racchetti nel tessuto culturale e civico del territorio, di cui costituisce solida e storica connotazione. L’aspetto più apprezzabile è che in questa occasione tutto l’IIS Racchetti-da Vinci trova un’unità di scuola, che si esprime attraverso la fatica dell’organizzazione e l’entusiastico lavoro di squadra che cementa tutta la nostra comunità educante”.
All’organizzazione dell’evento hanno partecipato i docenti: Simona Della Torre, Luca Donarini, Francesco Duranti, Nicola Gorlani, Sara Locatelli, Alessandra Lorenzini, Barbara Rocca, Alessandra Tamburrino, Ilaria Tresoldi e Lucia Valsecchi.
i.g.

© Riproduzione riservata
Commenti