Commenta

Olio, provincia di Cremona
15esima in Italia per export
Business da 24 milioni

Vale oltre 24 milioni (24.754.948) l’export della provincia di Cremona di oli e grassi vegetali e animali. Si tratta del secondo dato lombardo e del 15esimo a livello nazionale. Solo Milano, infatti, ha un giro d’affari superiore (27.288.105) rispetto alla nostra provincia. A differenza del capoluogo regionale che ha fatto registrare un calo del 6,8% tra il 2018 e il 2019, Cremona ha incrementato il proprio business di poco meno del 20% (19,4%). Si tratta della quarta crescita maggiore in Lombardia, dopo Pavia (56,6%), Como (45,5%) e Brescia (30%).

L’export lombardo, cresciuto dell’8% circa nell’ultimo anno, si rivolge per un quarto del totale verso gli Stati Uniti con un incremento del 45,6% rispetto al 2018, anche se sul 2020 bisognerà monitorare l’effetto dazi. A seguire c’è il Giappone (incremento del 56,3% in 12 mesi) e la Germania dove però si è registrata una flessione del 38,7% in un anno. E’ quanto è emerso da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e Innovhub SSI su dati Istat 2019 e 2018 al secondo trimestre.

© Riproduzione riservata
Commenti