Commenta

DeGenere si tinge di
giallo: cinque serate
dedicate al 'crime'

DeGenere si tinge di giallo, con la quarta edizione – in versione spinoff – dedicata al ‘crime‘. “Un appuntamento ormai atteso – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Emanuela Nichetti – a cui siamo affezionati”. Organizzato da Lorenzo Sartori, in collaborazione con il festival ‘Inchiostro’, la rassegna torna nella cornice del Caffé del Museo di Crema con cinque serate dedicate a uno dei generi più seguiti in Italia e che racchiude al suo interno poliziesco, thriller, giallo, noir…

“Gli ospiti sono di primo livello, conosciuti in ambito nazionale”, ha spiegato il direttore artistico Sartori che per la conduzione si avvarrà della collaborazione del giornalista Marco Viviani. La prima parte della serata sarà in modalità ‘interrogatorio’: “Punteremo una lampada sul viso dell’autore e inizieremo l’intervista. In modo giocoso vedremo se riuscirà a conquistare il divano per la seconda parte”. Anche l’ambientazione richiamerà il genere crime, con una delimitazione in stile scena del crimine e addirittura una sagoma di cadavere disegnata a terra.

Un modo diverso di presentare libri e scrittori. Si inizia giovedì 5 dicembre con Luca Crovi, uno dei più raffinati conoscitori di romanzi gialli e noir. A gennaio, il 16, sarà la volta del gradito ritorno di Rosa Teruzzi. Altra penna femminile a febbraio con Lucia Tilde Ingrosso. Doppio appuntamento a marzo 2020: il 5 Romano De Marco e, il 26, Piergiorgio Pulixi.

Tutte le serate, a ingresso libero, avranno inizio alle 21.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti