Commenta

'Crema e la magia del Natale':
presentate tutte le
iniziative per le festività

Eventi natalizi ai nastri di partenza. Posate le luminarie e in attesa degli addobbi sull’albero in piazza Garibaldi, l’amministrazione comunale ha presentato il programma di eventi decembrini che accompagneranno le festività. Insieme alle associazioni (Caritas, Consulta Giovani, Pantelù e Presepe dei Sabbioni) l’assessore al Commercio Gramignoli – con i colleghi Gennuso e Nichetti – ha illustrato ‘Crema e la magia del Natale’.

Si parte il 1 dicembre, con l’accensione dell’albero (alle 17) e il successivo concerto del coro gospel proveniente da Alba e distibuzione di cioccolata calda e vin brulé. All’accensione sarà presente anche il vescovo Daniele. Il giorno dell’Immacolata, dalle 16.30 in piazza Duomo il gruppo HBH con il proprio repertorio natalizio e il 15 dicembre con la GVBand di Castelleone. Spazio anche alle bancarelle: tre gli appuntamenti con i ‘Mercatini sotto il Torrazzo’ (1, 15 e 22 dicembre), mentre l’11 e il 12 tornano le tradizionali bancarelle di Santa Lucia, per la gioia dei più piccoli.

“Un periodo importante” l’ha definito l’assessore Gramignoli, sotto diversi aspetti: religioso, commerciale e turistico. Per questo è stata fondamentale la collaborazione con la ProLoco che sarà “il collante e soprattutto l’amplificatore di tutte le realtà coinvolte”, ha specificato il presidente Cappelli. Il Museo ha prolungato l’esposizione delle mostre e osserverà chiusure minime durante i giorni di festa. Per il resto “porte aperte anche alla cultura”, come ha dichiarato l’assessore Nichetti.

L’assessorato al Welfare in capo al vicesindaco Gennuso ha pensato a un’inizitiva per vivacizzare i quartieri:  “Vogliamo proseguire l’attività di coesione sociale, promuovendo la cittadinanza attiva e facendo sentire il più possibile le persone al centro della città”. Gli alberi di Natale troveranno posto nei pressi degli oratori di Ombriano, Sabbioni, San Bernardino e Santa Maria e saranno ‘ecologici’: saranno infatti addobbati con decorazioni realizzate con materiale di riciclo. A crearle ci penseranno i bambini dei quartieri, durante laboratori ad hoc e, il giorno dell’inaugurazione, ad appenderle all’albero per terminare poi la giornata con una merenda tutti insieme e uno spettacolo.

Ai Sabbioni, come sempre, sarà allestito il celebre presepe realizzato 31 anni fa da Giovanni Alghisio che quest’anno sarà promosso grazie ai ritratti di tutti i personaggi che la fotografa Valentina Zanzi ha realizzato e che saranno affissi in città. Il presepe contadino sarà aperto dal 21 dicembre.

Immancabili i Pantelù, capeggiati da Renato Stanghellini, che come ogni anno promuovono un Natale di solidarietà. I Babbi Natale faranno visita ai pazienti della Rsa di via Zurla e della Pediatria del Maggiore a Santa Lucia, Natale e Befana, “per portare un sorriso e qualche caramella”. La cassettina di raccolta delle offerte, posizionata sotto l’albero in piazza Garibaldi, sarà quest’anno destinata all’associazione ‘La Tartaruga’.

Da sottolineare anche l’ora e mezza di parcheggio gratuita (dal 2 dicembre al 6 gennaio si pagherà solo fino alle 18) e l’iniziativa più ‘social’ ideata dall’amministrazione: il selfie nella grande sfera luminosa in piazza Duomo. Scattata la foto, cremaschi e turisti sono invitati a caricarla su Instagram accompagnata dall’hashtag #christmastimecrema2019.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti