Commenta

Munari: oggi a Roma
per 'New Design 2019'.
Sabato l’open day

Delegazione di studenti e docenti a Roma, per l’Istituto Munari, nell’ambito della decima edizione del concorso nazionale  New design 2019 La creatività nell’istruzione artistica italiana ”, organizzato dal ministero dell’istruzione. 110 i progetti selezionati provenienti da tutte le scuole italiane, due dei quali realizzati lo scorso anno dalle classi quarta e quinta design della scuola diretta da Pierluigi Tadi, grazie al supporto delle docenti Barbara Belloni e Sabrina Grossi. Prototipi e tavole progetto sono in mostra a Roma nella giornata di oggi, presso i Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali. Per domani è prevista la premiazione presso il MAXXIMuseo Nazionale delle Arti del XXI secolo.
I finalisti I progetti del Munari che hanno completato tutto l’iter del concorso, giungendo a Roma sono due: il progetto red hot jazz degli studenti Giulia Bonini, Roberta Castrogiovanni, Manuel Clementi, Ivana Fortuna Griner, Fabiola Giulini di 5 E design. Ed il progetto la luce architetto dell’ombra di Martina Laboni Michela Soragni che lo scorso giugno hanno conseguito la maturità.
 
Le iniziative per l’orientamento in entrata. Il nuovo Istituto Istruzione Superiore “Munari” in queste settimane è impegnato anche nell’organizzazione di una serie di iniziative, mirate al servizio di famiglie e studenti, tra le quali la presenza al Link, lo spazio di presentazione delle varie scuole superiori che avrà luogo a fine mese, presso il Multisala Portanova, e le classiche giornate apertesabato 9 novembre, sabato 7 dicembre  e sabato 11 gennaio 2020, dalle 15 alle 18.
Nelle giornate aperte, studenti di terza media e famiglie potranno visitare aule e laboratori delle sedi di via Piacenza (per il Liceo Artistico e il corso tecnico di Grafica e Comunicazione) e di Largo Falcone e Borsellino,  (per Liceo scienze Umane ed indirizzo Economico Sociale ). Confermata la possibilità di partecipare agli stage per i ragazzi di terza media, dal 18 novembre al 25 gennaio 2020.
L’offerta. Articolata, tradizionale e innovativa allo stesso tempo l’offerta del nuovo Munari, ci tiene a precisare il dirigente Tadi: l’ istruzione liceale, consente di acquisire un ampio bagaglio culturale e costruire un efficace metodo di studio, si coniuga con la dimensione creativa che caratterizza i vari indirizzi, offrendo agli studenti che vorranno proseguire gli studi all’università, solide basi culturali, mentre per coloro che vorranno inserirsi  nel mondo del lavoro, spazio per le competenze di carattere professionale, oltre che culturale. Il Liceo delle Scienze Umane offre una preparazione maggiormente rivolta alle discipline antropologiche, senza dimenticare l’apprendimento della lingua latina. L’opzione Economico Sociale è caratterizzata dall’approfondimento delle discipline giuridiche, economiche e sociali. L’ indirizzo tecnico di grafica e comunicazione è volto alla formazione di una solida base culturale a carattere scientifico e tecnologico, con un taglio legato alla dimensione grafica, fotografica, editoriale,
Nell’ottica delle pluralità dei linguaggi e della propensione al futuro, il Munari rivolge un’attenzione particolare alla valorizzazione e al potenziamento delle competenze linguistiche, ma si propone sempre più quale comunità costantemente attiva nello sperimentare nuove forme di comunicazione, adeguate ai bisogni della contemporaneità e con lo sguardo aperto sul futuro, come recita lo slogan “ Nuovi linguaggi verso il futuro”.
Ilario Grazioso

© Riproduzione riservata
Commenti