Commenta

‘Intrecci di storie’:
invito a teatro
per le scuole cremasche

Presentata nei locali del san Domenico, la stagione 2019-2020 di “ Intrecci di storie”, la rassegna di teatro per le scuole, che quest’anno si compone di otto appuntamenti, dal 30 gennaio al 10 marzo, che interessano gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado e che si terranno al san Domenico alle 9,30 secondo il calendario di seguito indicato. Per i piccoli della scuola dell’infanzia, mercoledì 5 febbraio 2020 c’è “ La bella addormentata nel bosco”, per gli alunni della primaria, gli spettacoli proposti sono tre: giovedì 27 febbraio, “ Wolly’s magic adventure”, venerdì 6 marzo “ I guai di Pulcinella”, martedì 10 marzo, “ Biancaneve, la vera storia”. Gli studenti della scuola secondaria di primo grado avranno la possibilità di partecipare a due spettacoli, giovedì 30 gennaio, “ L’albero della memoria” e giovedì 13 febbraio, “ Leggende – storie di capitani di ventura”. Infine, i due spettacoli proposti ai ragazzi delle scuole superiori sono: lunedì 17 febbraio, “ Romeo and juliet (are dead)” e mercoledì 4 marzo, “ Don Chisciotte”. Il costo del biglietto di ingresso è di 6 euro e per ulteriori informazioni su programma e modalità di prenotazione, i docenti interessati possono contattare la mail info@teatrosandomenico.com
Crema veneziana. Nell’allestire il programma, un’attenzione particolare anche per questa rassegna, ha sottolineato il direttore artistico Franco Ungaro, affiancato dalla referente per le scuole Elena Duchini è stata rivolta al filone “ Crema veneziana”, grazie ai finanziamenti ricevuti a tal proposito dalla Fondazione Cariplo. In questo ambito, la valorizzazione della commedia dell’arte, i cui linguaggi sono presenti in almeno tre degli otto spettacoli proposti e che saranno presentati nelle scuole grazie alla collaborazione di Nicola Cazzalini: “ I guai di Pulcinella”, “ Don Chisciotte” e “ Leggende – storie di capitani di ventura”.
Racconti e narrazioni. A spiegare il perché del titolo “ Intrecci di storie” è lo stesso direttore artistico Franco Ungaro, per il quale si tratta di spettacoli “basati su racconti e narrazioni che per i più piccoli sono ispirati alle fiabe più conosciute, e che utilizzano i linguaggi della commedia dell’arte”. Per quanto riguarda alcune curiosità circa gli spettacoli in cartellone, tanto divertimento con momenti di gioco, narrazione e uso della musica per “ La bella addormentata”, interazione con i ragazzi, improvvisazione e lingua inglese in primo piano per “ Wolly’s magic adventure”, gag comiche per il napoletano “ Pulcinella”, scenografia suggestiva per “ Biancaneve” e musica dal vivo per “ Leggende – storie di capitani di ventura”, che debutta proprio a Crema.
Giovani e teatro. Per tutti gli attori della Fondazione san Domenico, lo sforzo di quest’anno è quello di riuscire a incrementare la partecipazione dei cittadini e per i ragazzi, il loro coinvolgimento a teatro. Sia la rassegna “ Intrecci +”, che questa per le scuole, oltre all’arricchimento dell’offerta, mirano proprio al coinvolgimento nelle attività teatrali dei ragazzi: “Non solo vedere gli spettacoli, ma cominciare a praticare il teatro attraverso dei laboratori che verranno definiti con le scuole nei prossimi giorni – ha aggiunto Ungaro per il quale – la mission è quella di educare le persone ad essere cittadini consapevoli ed il teatro lo può fare attraverso i suoi linguaggi”. Intanto, i registi Marco Manchisi e Marco Grosso hanno già dato la disponibilità per laboratori sulla commedia dell’arte, da tenersi al san Domenico o direttamente presso le scuole della città, in prossimità della data dei loro spettacoli.
 
Abbonamenti per studenti. Sono ancora disponibili gli abbonamenti per gli studenti delle scuole superiori e per gli universitari, che pagando solo 30 euro, potranno assistere a tre spettacoli pomeridiani nell’ambito della rassegna “Intrecci +”: “ La locandiera” (15 dicembre), “ La pazzia di Isabella” (12 gennaio) e “Le allegre comari di Windsor” (19 aprile).
Ilario Grazioso

© Riproduzione riservata
Commenti