Commenta

Reddito di cittadinanza, a
Crema lo percepisce il 4%
di popolazione disoccupata

E’ Cremona, sul nostro territorio, il Comune dove si sono verificate il maggior numero di richieste relative al reddito di cittadinanza: a percepirlo sono infatti il 7,60% di coloro che sono fuori dal mercato del lavoro. E’ l’unico dato sopra la media nazionale del nostro territorio. Seguono Soresina con 5,40%, e Cella Dati con 4,60%. Guardando gli altri Comuni maggiori, a Crema la percentuale è di 4,091% e Casalmaggiore è al 3,764%.

A dirlo è un elaborazione di Infodata del Sole 24Ore, ottenuta incrociando numeri del ministero dell’Economia e dell’Istat. Sempre sul territorio Cremonese, il Comune dove lo si recepisce meno, in termini percentuali, è Camisano, dove questa misura riguarda solo lo 0,3% degli inoccupati. Numeri sotto l’1% anche a Capralba, Trescore Cremasco, Torlino Vimercati, Castelgabbiano, Casaletto Ceredano, Capergnanica, Formigara, Cappella Cantone, Pozzaglio ed Uniti, Grontardo, Pescarolo ed Uniti, Malagnino.

A livello nazionale le incidenze che superano la media nazionale sono soprattutto al sud, specie in Calabria, mentre in Trentino Alto Adige solo quattro comuni superano la media. Possono ricevere il reddito di cittadinanza soltano le persone disoccupate, iscritte ai centri per l’impiego, che hanno firmato la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro.

© Riproduzione riservata
Commenti