Commenta

Crema nel circuito delle città
a mobilità elettrica: installate
cinque nuove colonnine

La città di Crema entra a far parte del circuito E-moving, la rete di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici di A2A già presente a Milano, Brescia, Bergamo, Cremona e in Valtellina. A2A, attraverso la società controllata A2A Energy Solutions, e il Comune di Crema hanno infatti siglato un Protocollo d’Intesa della durata di 8 anni per la realizzazione e la gestione di una rete di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici.

L’accordo prevede l’installazione e la gestione di 5 colonnine di ricarica in diversi punti del territorio e in posizioni chiave per la viabilità cittadina. Una delle infrastrutture sarà di tipologia Fast Charge, per permettere la ricarica rapida dei veicoli elettrici. Anche queste infrastrutture, come tutte quelle del circuito E-moving, saranno alimentate con energia verde 100% rinnovabile, certificata dal marchio ‘100% GREEN A2A’. Le infrastrutture di ultima generazione, che permetteranno la ricarica in contemporanea di 2 veicoli, adottano tutti gli standard per garantirne l’utilizzo a tutti i veicoli ad alimentazione elettrica attualmente in commercio. “Per il Gruppo A2A – afferma la multiutility lombarda – è un ulteriore passo in avanti per il raggiungimento degli obiettivi del proprio Piano di Sostenibilità, con il fine di aiutare le comunità in cui opera ad essere protagoniste di una nuova economia circolare, low carbon, basata su reti e servizi smart”.

“Dal 2010, con il progetto E-moving, A2A ha sviluppato una rete di oltre 750 punti di ricarica, tra pubblici e dedicati, per la ricarica di veicoli elettrici a 2, 3 e 4 ruote. Lo sviluppo della rete, attraverso l’implementazione di stazioni di ricarica che adottano tecnologie innovative, è reso possibile anche grazie all’esperienza e alle sperimentazioni in corso a Milano, Brescia e Salò, dove A2A ha realizzato quattro E-Hub per la ricarica dei veicoli elettrici della propria flotta: una scelta green per contribuire alla crescita di una mobilità più smart, più innovativa e più sostenibile. L’esperienza di A2A ha permesso, inoltre, l’implementazione di modelli di business e offerte al servizio delle Pubbliche Amministrazioni, dei cittadini, delle flotte aziendali e dei car-sharing”.

“L’installazione di una rete per la ricarica dei veicoli elettrici è la premessa fondamentale per incoraggiare una mobilità sostenibile e intervenire nell’inquinamento acustico e delle polveri sottili in un contesto urbano”, evidenzia il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi. “Avere una infrastruttura pronta, in aree dedicate che abbiamo individuato, è una iniziativa coerente con le finalità e gli obbiettivi del nostro vigente Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, tra cui aumentare gli utenti dei trasporti eco-compatibili, sia attraverso il rifornimento di energia pulita, sia con il car sharing elettrico che siamo in procinto di varare”.

© Riproduzione riservata
Commenti