Commenta

Intestazioni fittizie di veicoli,
i vigili trovano i responsabili,
i complimenti del sindaco

Oggi il sindaco di Crema Stefania Bonaldi ha voluto congratularsi di persona con il commissario capo della polizia locale Michele Sergio Petrella e con l’assistente Alessandro Bosi per aver individuato e sgominato, grazie alle loro indagini, una rete responsabile di intestazioni fittizie di veicoli, truffa, false attestazioni di identità. Grazie all’intuizione dell’agente Bosi, che ha notato una corposa serie di verbalizzazioni che portavano sempre alla stessa persona, dopo complesse indagini si è scoperto un sistema di società fittizie che consentiva di girare a persone terze automobili con le quali sarebbe risultato arduo risalire al proprietario. “Automobili con intestazioni fittizie e pronte all’uso per scopi potenzialmente criminali”, ha spiegato il commissario Petrella al sindaco. Nelle indagini, ancora in corso, sono stati individuati due soggetti responsabili dei reati di falso e della violazione dell’articolo 94-bis del Codice della Strada (divieto di intestazione fittizia dei veicoli). “Questa indagine dimostra la qualità delle persone che lavorano nella nostra polizia”, commenta il sindaco, “ed evidenzia anche le loro diverse competenze, anche di polizia giudiziaria, che danno un apprezzabile contributo di sicurezza alla cittadinanza. Sono state tolte dalla strada automobili prive di assicurazione”. Il sindaco ha consegnato due pergamene con le quali ha voluto ringraziarli per il loro brillante operato.

© Riproduzione riservata
Commenti