Commenta

Agnadello piange la
scomparsa della cittadina
onoraria Valentina Cortese

Cordoglio del sindaco di Agnadello Stefano Samarati, per la morte, a 96 anni, dell’attrice Valentina Cortese. “In questo difficile e triste momento – scrive il sindaco –  giungano le mie personali condoglianze, quelle dell’amministrazione comunale e dell’intera comunità che rappresento, alla famiglia di Valentina Cortese, ultima grande diva del Cinema e del Teatro Italiano, cittadina onoraria di Agnadello, dove ha vissuto durante l’infanzia. La nostra comunità e l’Italia intera piange una donna splendida e di straordinario talento, sarà sempre nel ricordo di noi Agnadellesi”.

Come lei stessa aveva rivelato in un’intervista, Valentina Cortese, affidata dalla madre  ad una famiglia contadina del paese cremasco quando era una bambina. “Sonon cresciuta tra persone semplici e vere e nella miseria, non sapendo che era miseria, si viveva bene anche se mangiavo pane ammuffito. Questa libertà l’ho preservata anche quando, ormai ragazzina, andai a vivere da mia nonna a Torino. Lo devo ai miei contadini, la mia mamma Rina che poi ho portato alla Scala tante volte, suo marito Giuseppe, i figli Luigino e Uliva, se porto il foulard sul capo. Era il modo in cui lo usavano nei campi. Per me è come una loro carezza”.

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti