Commenta

A2a-Lgh: il Consiglio
comunale proroga
l'accordo

Approvata la proposta per la proroga dell’accordo di partnership A2A-LGH, sottoscritto nell’agosto del 2016 e in scadenza quest’anno.

Tra le opzioni a suo tempo previste alla scadenza dell’accordo di partnership (4.8.2019), erano possibili : la fusione LGH in A2A con concambio azionario, l’offerta d’acquisto quote da parte di A2A (previo eventuale esperimento di procedura competitiva), l’eventuale offerta di riacquisto da parte dei soci territoriali e, sempre eventuale, il dissolvimento degli accordi di partnership in essere. Invece si va nella direzione della proroga biennale.

La proposta, condivisa tra A2A e Presidenti dei soci Territoriali, intende prorogare gli accordi attuali per 2 anni fino al 04/08/2021, l’aggiornamento del piano strategico e la proroga del sub-patto parasociale tra i soci Territoriali.

Il consigliere Anna Acerbi

Favorevole Forza Italia, sulla scia del parere positivo dei sindaci di Scrp. Anche dal Partito Democratico l’ok a procedere: il consigliere Anna Acerbi ha sottolineato i “vantaggi al territorio: mantenimento di investimenti, livelli occupazionali e indotti”.

Contraria invece la Lega: “Io non riesco a credere in questa operazione – ha dichiarato il capogruppo Andrea Agazzi – Il processo iniziale è stato un fallimento e questa non è la direzione che può portare al libero mercato. Non riesco a comprendere la finalità di questa gigantesca operazione”. Anche il pentastellato Draghetti ha espresso forti perplessità, ricordando la torta portata (ironicamente) in Consiglio dagli ex grillini Boldi e Di Feo per celebrare il matrimonio Lgh-A2a: “Avrei voluto portarne un’altra, ma A2a si è mangiata tutto”.

Con i voti favorevoli di Pd, civiche e Forza Italia la proposta è stata approvata.

AmBel

© Riproduzione riservata
Commenti